Un articolo interessante, tutto da leggere… complimenti

Punto.Ponte

Articolo di Emanuele Confortin, tratto da Alpinismi

La montagna è un luogo fantastico, ma alla lunga viverci non è cosa semplice. La storia delle Alpi è un esempio eloquente. Da decenni si registra il progressivo calo nel numero degli abitanti in città e frazioni alpine. Accade per lavoro, un tempo si emigrava in quanto all’attività agricola, nelle valli, si preferiva un posto in fabbrica, in pianura. La pianura appunto, pallosa all’inverosimile ma più agevole alla logistica, densamente abitata quindi servita meglio – strade, sanità, scuole, shopping – elementi non centrali ma influenti nello sciogliere gli indugi di chi deve compiere un passo radicale.

Chi resiste e decide di restare, inevitabilmente invecchia. Alla fine le scuole sono poche, limitate all’obbligo. Ecco che i giovani si spostano per studio, poi partono inseguendo una carriera, alternative professionali alla roulette di alberghi e strutture ricettive, di impianti e attrazioni varie che rappresentano la nuova…

View original post 930 altre parole