Alessandria today: La linea editoriale del nuovo blog

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Alessandria today

Buongiorno a tutti i visitatori, desidero informare che la redazione del blog Alessandria Post è cresciuta, ora è composta da cinque componenti:

Pier Carlo Lava – Amministratore e Autore

Federica Ghisolfi – Autrice, sezione sport e cronaca

Maria Luisa Pirrone – Autrice, sezione cultura

Lia Tommi – Autrice, sezione cultura

Cristina Saracano – Autrice, sezione cultura

A seguito di quanto è emerso in una recente riunione di redazione abbiamo deciso di creare un nuovo blog, Alessandria Today: https://alessandriatoday.wordpress.com/ (che affiancherà Alessandria Post: http://piercarlolava.blogspot.it/) per il quale è prevista un impronta prevalentemente culturale, ambientale, welfare e verde Urbano.

Pertanto tutti i post relativi alla cultura, poesie, racconti, eventi culturali, interviste ad esponenti culturali, ecc., quelli relativi all’ambiente e quelli relativi al welfare e al verde Urbano, verranno pubblicati gradualmente ma con priorità nel nuovo blog Alessandria today.

Questa decisione riguarda una prima fase della nuova linea editoriale…

View original post 79 altre parole

Chi è Alessandria today?

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

by, Pier Carlo Lava. Alessandria

Alessandria today: Sono un cittadino attivo per la città di Alessandria, mi occupo di tutte le problematiche esistenti, amianto, viabilità, piste ciclabili, strade, marciapiedi, parcheggi, isole pedonali, verde urbano, asili, scuole, segnaletica stradale, attività sportive, culturali, welfare animali, problemi degli anziani, dei disabili, segnalandole e dando suggerimenti per sollecitare la Pubblica Amministrazione locale a risolverle. 

Inoltre quando serve organizzo incontri fra i cittadini, con eventuali petizioni e raccolta firme su vari argomenti, per stimolare la partecipazione degli stessi, finalizzata alla risoluzione dei problemi comuni.

Pier Carlo Lava

Il blog Alessandria today si pone l’obiettivo di mettere in rete tutto quello che penso ovviamente dal mio punto di vista in particolare su Alessandria, ma non solo, la mia, anzi per tutti quelli chi ci abitano la nostra città, in cui viviamo, lavoriamo e ogni giorno socializziamo. 

Ho iniziato questa avventura alcuni anni fa quando finalmente…

View original post 235 altre parole

Ragazzi al margine, di Antonella La Frazia

Ragazzi al margine

di Antonella La Frazia

Ragazzi al margine

Vendere la pelle per strada,
o sui muri delle scuole
e strapparsi l’anima
In notti di lunga agonia,
tra fumi densi e dolci
e speranze dilaniate.
Lasciarsi scivolare
sul selciato,
sciolti,
come spuma di birra,
fra bottiglie vuote
e angoli di vita
frantumata.
Giovani inermi,
guerrieri attoniti,
arresi ormai
al vuoto c’avvinghia.

Continua a leggere “Ragazzi al margine, di Antonella La Frazia”

Dopo la notte l’ alba, di Antonella Commendatore

Dopo la notte l' alba

di Antonella Commendatore

Dopo la notte l’ alba

Tu dici di aver trovato la tua alba
ma non é lei, guardala!
non vedi com’è scialba
non vedi che non ti somiglia
non vedi com’è da te é diversa.

Guarda dentro il tuo cuore
e vedrai quella giusta
quella che le ferite ti ha curato
quella che indietro nel tempo
ti ha portato risvegliando
sentimenti assopiti
quella che di amore ti ha
inondato e di carezze e baci
ti ha saziato.
Quell’ alba, che ha mille
sfumature di colori
delicati e puri.

Quella é la tua alba
quella che tu hai stoltamente
dimenticato.

@Antonella Commendatore
copyright

Invest your time wisely…

Empowered

You have one aim. One shot. It’s called life. It’s yours. Yours to take care of, yours to waste. Time is your currency. You give a bit of it just to move to the next level. Sometimes you fall on a good deal and it makes you progress and sometimes you waste your time. YOU WASTE YOUR TIME. That’s when you procrastinate, or you fall into the trap of giving too much importance to life’s distractions. You have one aim. One shot. One mission. Find it. And once you found it, invest so much energy and time on it that your head hurts, your muscles ache, your blood veins are racing. Be that person you’ve always wanted to be, you’ve always wanted others to see you as, you’ve always wanted to look like. Have values that you stand for, that you know that no matter what life throws at you…

View original post 51 altre parole

Your Mission

Empowered

What is your mission? It is what gets your head out of the water. What makes you stand out, what makes you matter. In a crowd, it make you, you. In this society, it makes you worth it. Your mission is unique because it reflects who you are. And you are unique. Your mission is you. You don’t need to look for ages to find it. It is here. Inside of you. Maybe buried underneath layers of lies that you told yourself to try to be convinced of  what you should do or how others see you as. But deep inside you know it. It is your child dream, it is your greatest fantasy, what you always go back to when things are tough. That. That is you. That is your mission. That is what you have to uncover and show the world. You need to work on it, get…

View original post 112 altre parole

Al gentile tocco del tatto, di Loredana Mariniello

al gentile

di Loredana Mariniello

Artisti Della Poesia

Al gentile tocco del tatto

la cadenza di un petalo

dal vermiglio fulcro

di un timido bocciolo,

è tenera carezza

di un bacio dato sulla mano,

volo istantaneo

di un cuore lieve

come piuma di un’ala

leggiadra e invisibile . Continua a leggere “Al gentile tocco del tatto, di Loredana Mariniello”

Le sureau noir

Spotjardin.com

Présentation

imgserverLe sureau noir est un très joli arbuste qui a une très belle floraison et qui vous permettra d’avoir des fruits qui seront comestibles. Les oiseaux s’en délecteront. Il est très résistant aux maladies et il est en principe très rustique car il peut supporter des températures hivernales pouvant atteindre -15° voire -18 pour certaines variétés.

View original post 284 altre parole

Les bienfaits du sureau noir pour votre jardin potager

Spotjardin.com

imgserverIl y a le sureau noir et le Yèble qui pourra vous servir de traitement au naturel. Les deux sont efficaces mais je trouve plus facilement du yèble et je viens de découvrir que son effet répulsif serait plus efficace que celui du sureau noir.

View original post 188 altre parole

Falsche Propheten 

Das Wunder in mir!

Falsche Propheten
Schau dich da draussen um, wen davon kannst du erkennen?

Siehst du den Menschen oder nur seine Maske?

Erkennst du die Fäden die gesponnen sind?
Die Menschheit ist im Wandel und jeder sucht nach seinem Weg.

Doch nur wenige gehen ihren selbständig.

Viele folgen nur, denn sie fürchten sich.

Sie fürchten sich vor den eigenen Fehlern und davor zu versagen.

Sie haben die Hoffnung und das Vertrauen in sich verloren oder gar noch nie zuvor entdeckt.
Manchmal sind Menschen zu bequem und folgen anderen, weil es für sie einfacher ist, als selbstständig zu entdecken und zu prüfen.
Für viele Menschen ist das Leben nicht das was sie sich vorstellen, aber sie erkennen nicht das sie selbst der Gestalter sind.

Stattdessen lernen sie zu jammern und beschweren sich, darüber das andere über sie Macht haben, ob in Liebe, Freundschaft oder wie auch immer..
Sie jammern weil sie glauben das…

View original post 311 altre parole

Il poeta e la metafora (da il Postino di Massimo Troisi) di Pasquale De Falco

Il poeta e al

Troisi: “La poesia non è di chi la scrive, è di chi gli serve.”

di: http://pensieripasqualedefalco.altervista.org/ 

Il postino è un film del 1994 diretto da Michael Radford e Massimo Troisi.

Ultima interpretazione dell’attore, scomparso solo 12 ore dopo la fine delle riprese; il film è ispirato a Il postino di Neruda (Ardiente paciencia), romanzo scritto dal cileno Antonio Skármeta.

Il Postino di Massimo Troisi

L’esilio ha portato Pablo Neruda (Philippe Noiret), noto poeta cileno, in Italia, nel ’52, in una piccola isola del Mediterraneo. Qui incontra Mario(Massimo Troisi), figlio di pescatori, che rifiuta ostinatamente anche solo di salire su una barca per sposare l’unica carriera possibile: il pescatore a vita. L’arrivo di Neruda cambierà la sua esistenza: assunto come suo postino, Mario da quel momento tesse intorno al poeta una tela di curiosità, attenzione e devozione che porterà i due a stabilire un affiatato e amichevole legame. Il poeta gli fa conoscere la poesia, che Mario imparerà ad usare anche per conquistare Beatrice (Maria Grazia Cucinotta), la ragazza di cui si è innamorato.  Continua a leggere “Il poeta e la metafora (da il Postino di Massimo Troisi) di Pasquale De Falco”

GARA Evento: Poesia piccoli Artisti

noi

Noi Artisti della Poesia

Progetto : Poesia Piccoli Artisti 

Ideatrice del progetto : Agnese Nucci

Noi piccoli Artisti

Una eccellente insegnante

Vive ad Aversa 

Teacher presso scuola primaria

Eccezionale come poetessa

Ama la cultura ,una vita passata sui 

Libri.

Degna aministratore della pagina culturale

Noi Artisti della Poesia, Musica,pittura,ecc.

Brava come presentatrice in campo Radiofonico

……… Continua a leggere “GARA Evento: Poesia piccoli Artisti”

James Joyce e le sue opere più importanti, di Pasquale De Falco

di pensieripasqualedefalco

James Joyce fu un poeta e romanziere irlandese nato a Dublino nel 1882 e morto a Zurigo nel 1941

Joyce ha dovuto lasciare l’Irlanda perché il suo genio potesse esprimersi  compiutamente  in  un’opera che sembra trattare esclusivamente, almeno a prima vista, della sua patria e della sua città natale, Dublino, ed attraverso la quale quest’esiliato, che conosceva molte lingue straniere, ha tracciato la via della modernità  in letteratura con vertiginosi giochi linguistici. 

Distante  dalla politica e dagli eventi della sua epoca, Joyce è tuttavia nel cuore del suo tempo grazie alla rappresentazione completamente nuova che ha saputo dare dell’uomo moderno,rompendo gli schemi  dei metodi narrativi convenzionali, ha liberato la lingua: in questo, James Joyce è uno degli autori più originali e più significativi del XX° secolo.  Continua a leggere “James Joyce e le sue opere più importanti, di Pasquale De Falco”

Il SALATO SAPORE DEL DOLORE, di Gianni Regalzi

Il salato

di Gianni Regalzi

IL SALATO SAPORE DEL DOLORE

Le ho baciato gli occhi e le sue lacrime

avevano il salato

sapore del dolore.

L’aprile era lontano

e quella la nebbia fitta

velava d’inquietudine il domani.

Alessandria, 15 febbraio 2014 (5774)

Gianni Regalzi

(Da “Silenzi e Pensieri” dir.ris.)

(Foto By Web)