Il mio cuore nudo

Nonostante la vita

con le imperfezioni aggrappate alle caviglie,

masticano le vertebre e

si prendono gioco del cielo.

Gomitoli di tempo e

scherzi del destino bastardo,

attraverso questo viaggio inossidabile,

che di tanto in tanto si reinventa

per non farci smettere di combattere

e per non smettere di sentirci affamati.

Inesprimibili, attraverso le parole

c’inventiamo giochi di fango ed incanto

ma senza dimenticare i sogni,

che un giorno tra mille passaggi

si trasformeranno in carne e pioggia.

31/12/018

Thomas Amadei

View original post