I regali di Natale per lui

Creando Idee

I regali di Natale da uomo meritano attenzione speciale: qui perle, diamanti e bijoux , ovviamente,  c’entrano poco o nulla. Stupite piuttosto il vostro partner, vostro fratello o vostro papà con i biglietti per il concerto dell’anno o una partita di calcio della sua squadra del cuore. O ancora, per i più tecnologici, optate per un’elegante custodia per pc o tablet. E’ un tipo atletico? Regalategli un capiente borsone da palestra o un orologio con cronometro e gps per registrare tutti i suoi progressi nella corsa. Per gli amanti della musica optate invece per dei regali di Natale a tema: delle cuffie colorate o una cassa portatile, un originale porta cd. Se invece il suo lavoro è in un ufficio allora un set da scrivania sarà perfetto. E’ un amante del buon vino regala allora un ottimo vino italiano. E’ la scelta perfetta per stupire, offrendo qualcosa di…

View original post 15 altre parole

Settimana della salute mentale: un libro sulle gioie e le difficoltà del diventare mamma

Il Lettore Curioso

Buona serata cari lettori del blog! La settimana dedicata alla salute mentale continua con l’intervento di un’autrice, che ha scritto un libro sull’essere una M.A.M.M.A in divenire. Abbiamo parlato soprattutto delle difficoltà che si affrontano nel diventare madri e che molto spesso la società tende a nascondere o idealizzare.

Ringrazio Debora per avermi concesso del tempo per questa intervista. Alla fine del post troverete i dati del suo libro, di cui vi lascio anche il link di acquisto.

∼ Ciao Debora, benvenuta sul blog Il Lettore Curioso. Parlarci un po’ di te, presentandoti ai lettori che ancora non ti conoscono.

Ciao Feliscia, ti ringrazio molto per l’invito. Salve a tutti i lettori e le lettrici del tuo blog! Cercherò di presentarmi attraverso l’acronimo che fa da fil rouge al mio libro, cioè M.A.M.M.A.
M = be’, questa è facile. MATERNITÀ. Sono mamma di una bambina di cinque anni, Clizia…

View original post 1.151 altre parole

Arrigoni e l’omicidio nel bosco

Il Blog di Roberto Iovacchini

index

Titolo: Arrigoni e l’omicidio nel bosco

Autore: Dario Crapanzano

Editore: SEM

Siamo a Milano, nell’ormai lontano 1953. Il commissario Arrigoni e l’agente Di Pasquale sono una  coppia affidata di investigatori, che ha ottenuto ottimi risultati nelle varie indagini che hanno affrontato. I comandi della Polizia e dei Carabinieri decidono di dotarsi di una squadra speciale che dovrà affrontare i casi di omicidio nei paesi della provincia. Arrigoni viene scelto per comandare questa nuova unità. Un avanzamento di carriera, un buon aumento di stipendio e qualche settimana di trasferta all’anno sono i cambiamenti nella tranquilla routine lavorativa che il commissario si è ritagliano lavorando per lungo tempo a Porta Venezia. Arrigoni accetta la nuova proposta spinto più dalla moglie e dalla figlia che dalla propria ambizione Dopo solo una settimana la squadra speciale ha la prima occasione per essere messa alla prova. Un uomo è stato ucciso con un colpo alla…

View original post 377 altre parole

Prevenire la perdita di memoria con l’alimentazione

ORME SVELATE

Risultati immagini per orange juice saatchi art
Orange Juice Master (Jaume Serra Cantallops)

Secondo uno studio pubblicato in Neurology mangiare verdure a foglia verde, arancio scuro e verdure rosse e frutti di bosco, e bere succo d’arancia può essere associato ad un minor rischio di perdita di memoria nel tempo negli uomini. Uno dei fattori più importanti in questo studio è che sono stati in grado di ricercare e seguire un gruppo così ampio di uomini per un periodo di 20 anni, consentendo risultati molto eloquenti. Questi studi forniscono ulteriori prove che le scelte dietetiche possono essere importanti per mantenere la salute del cervello. Lo studio ha esaminato 27.842 uomini con un’età media di 51 anni. I partecipanti hanno compilato questionari su quante porzioni di frutta, verdura e altri alimenti hanno avuto ogni giorno all’inizio dello studio e poi ogni quattro anni per 20 anni. Una porzione di frutta è considerata una tazza di frutta o ½…

View original post 569 altre parole

Un salto in Giappone per arredare

Creando Idee

Abbiamo a volte parlato di come la filosofia Zen sia il filo conduttore per l’arredamento della casa in stile giapponese. I giardini, le piante e tutto ciò che è naturale sono essenziali per ricreare uno spazio rilassante, dove poter scaricare le tensioni accumulate durante la giornata. Dedicare un angolo  al  Giappone è molto semplice e con questi consigli è possibile avere una zona orientale a casa propria senza stravolgere del tutto l’arredamento, la soluzione più adatta infatti  è il complemento d’arredo! Iniziamo parlando dei Noren, tende tipiche decorate con gli ideogrammi giapponesi. Queste vengono utilizzate come insegne di negozi e ristoranti, ma sono indicate anche come separé per gli ambienti o come semplici arazzi. Come già detto sopra , è molto importante avere in una stanza dedicata al Giappone una buona dose di elementi naturali. A tal proposito possiamo farci ispirare dall’arte Ikebana. Quest’arte antica sta…

View original post 124 altre parole

Confondersi.

Memorabilia

Smetterò di cercarti

quando le conchiglie non saranno più eco dei mari,

il tuono non sarà più messaggero di fulmini

e le nuvole non vomiteranno più pioggia

sulle nostre naufraghe vele.

O semplicemente quando finirò d’amarti

che m’è impossibile

come che la natura si sconvolga

confondendo acqua, aria, terra e fuoco

con l’anima mia,

risorta quante volte è morta

e mai s’è sentita più viva

in quell’addio che s’è fatto carne

e col tuo nome m’ha marchiato il petto.

View original post

Pomeriggio col cuore di Cristina Saracano

Alessandria: Oggi pomeriggio ho partecipato alla Messa del donatore Aido, esperienza emozionante e toccante, mi ha ispirato due righe, che dedico all’associazione, ai volontari e a tutti coloro che “hanno cuore”.

Il cuore è nascosto,

Chiuso nel suo silenzio,

Aspetta di essere mostrato al mondo,

Basta solo volerlo,

E diverrà un fiore che sboccia e profuma,

Tocca a noi fare in modo che sia sempre primavera.

Scoperta una nuova regione del cervello umano

ORME SVELATE

Risultati immagini per brain saatchi art
brain -study (LOUI JOVER)

I ricercatori della UNSW, hanno scoperto una regione nascosta del cervello umano. La regione si trova vicino alla giunzione cervello-spina dorsale ed è stata chiamata il nucleo endorestiforme. Si sospettava l’esistenza del Nucleo Endorestiforme 30 anni fa, ma solo ora sono stati in grado di vederlo solo grazie a tecniche di colorazione e imaging migliori. Questa scoperta si può paragonare alla ricerca di una nuova stella. La regione è intrigante perché sembra essere assente nella scimmia rhesus e altri animali che sono stati studiati e ci devono essere alcune cose che sono uniche nel cervello umano oltre alle sue dimensioni maggiori, e il Nucleo Endorestiforme potrebbe essere uno di questi. Il Nucleo Endorestiforme si trova all’interno del peduncolo cerebellare inferiore, un’area che integra le informazioni sensoriali e motorie per perfezionare la nostra postura, l’equilibrio e i movimenti motori fini. Si può solo indovinare la sua funzione…

View original post 190 altre parole

La cromo terapia

Creando Idee

Una pratica efficace che potrebbe essere rimedio allo stress è la Cromoterapia, ovvero quella cura che sfrutta i colori per stimolare e rilassare l’organismo. In realtà non è un’ invenzione dei giorni nostri, infatti ha origini  ben molto lontane, basti pensare che gli antichi Egizi e Romani adottavano già questa tecnica per trattare diverse patologie. Nella Cromoterapia i colori vengono associati a proprietà particolari  basate su semplici similitudini psicologiche, alcuni di essi sono in grado di trasmettere un effetto energizzante, altri invece di rilassamento e riescono ad influenzare in modo positivo o negativo la nostra mente. Questa “medicina alternativa” è spesso utilizzata nel settore dell’arredamento. Scegliere i colori giusti infatti è necessario per avere un ambiente rilassante e armonico, capace di attenuare anche lo Stress.  Per combattere questo disturbo i colori indicati sono il Blu, il Verde e il Viola. Sinonimo di calma e benessere, dona una magnifica sensazione di…

View original post 119 altre parole

Approvato il progetto per il potenziamento della rete idrica dell’Area Sinti

Approvato il progetto per il potenziamento della rete idrica dell’Area Sinti

Tortona: La Giunta Comunale, nella prima seduta utile dopo la variazione di Bilancio approvata dal Consiglio Comunale mercoledì 28 novembre, ha approvato il progetto esecutivo per implementare la rete idrica dell’area riservata alla popolazione Sinti lungo la S.P. per Castelnuovo Scrivia, così da consentire il successivo allacciamento individuale ai nuclei familiari residenti.

tortona-ex-caserma-passalacqua-municipio-copia

Il progetto, dell’importo complessivo di 25.000,00 euro, è interamente finanziato mediante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.

I lavori consistenti nella la posa di 270 metri di tubazione interrata, con interposizione di pozzetti di ispezione, dovranno essere ultimati entro 30 giorni dal loro inizio, presumibilmente entro fine gennaio.

“Il progetto per la realizzazione della nuova rete idrica – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici Davide Fara – è stato rimodulato in base ai contributi effettivamente erogati  e consentirà di procedere agli allacciamenti individuali, così da consentire finalmente una contabilizzazione dei consumi direttamente in capo alle singole utenze”.

Quel che rimane

Anna & Camilla

DSCN0923-(2)Rimangono milioni di ricordi nella mia mente, milioni d’immagini, risate e situazioni diverse. I viaggi, le permanenze ci arricchiscono non poco, ci danno linfa vitale per proseguire la nostra quotidianità, per sperare di riviverle enche se sempre in maniera diversa.

Ecco cosa posso dire del mio ritorno nella mia città, nei miei luoghi familiari, nella mia casa, tra i miei affetti. Ho amato tanto e sono stata ricambiata non cento ma mille volte in più.

Questa foto scattata nel giardino dei miei è un po’ il simbolo di tutto, un’arancia frutto di un albero nella mia casa paterna e materna, coltivata con amore da mio zio e che io ho potuto gustare nella sua freschezza.

View original post

Paradosso

VALENTINE MOONRISE

Ecco l’abisso senza nome

di una società sempre più sola.

Non c’è posto dove andare,

non possiamo più scappare.

Cresce nell’angoscia la paura,

dell’orribile ferocia dei viventi.

È un mondo senza Dio

che non scorge la presenza

del popolo che soffre.

Tra progetti e paroloni

l’umanità si perde

e la povertà dilaga.

Straripa oltre l’arbitraria soglia

decretata dagli esperti.

Cos’è la povertà?

È solo un concetto,

una parola,

una mancanza,

un vezzo.

Ma chi è povero davvero?

Il gregge o il suo padrone?

V.

Piazza del Duomo, Milano.

View original post

AUMENTANO I PUNTI DI RICARICA ELETTRICA SUL TERRITORIO COMUNALE

AUMENTANO I PUNTI DI RICARICA ELETTRICA SUL TERRITORIO COMUNALE

Tortona: In un’ottica di salvaguardia ambientale e contenimento delle emissioni, l’Amministrazione Comunale di Tortona ha accolto la proposta della Società Enel X Mobility s.r.l., per la realizzazione di una rete di ricarica per veicoli elettrici in ambito urbano.

ricariche enel x 2ricariche enel x1

Il grupppo Enel considera la mobilità elettrica una opportunità per lo sviluppo sostenibile, ragion per cui ha deciso di investire anche sul territorio del Comune di Tortona, facendosi carico dell’istallazione e della gestione di almeno sei nuove stazioni di ricarica.

Nei giorni scorsi è già stata attivata la prima, in Piazza Vittime XI Settembre, mentre a breve verranno attivate ulteriori postazioni a Rivalta Scrivia in Piazza Elemento e a Tortona in Viale De Gasperi angolo Via Cuniolo e in Viale Kennedy angolo via Balustra.

Nel corso del mese di dicembre è prevista infine la realizzazione di ulteriori 3 punti di erogazione in Città.

“La progettualità presentata da Enel integra le opportunità e le iniziative attuate dall’Amministrazione per migliorare la qualità dell’aria e contenere le emissioni inquinanti; considerato anche l’ampio utilizzo della prima colonnina di rifornimento di energia per i veicoli elettrici, istallata nell’ottobre 2017 in Piazza Allende, dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici Davide Fara – abbiamo ritenuto importante ed utile ampliare la rete di rifornimento di veicoli elettrici”.

QUANDO NASCE IL GIORNO, di Miriam Maria Santucci 

a02 Quando nasce il giorno (foto Patrizia Minervini)b 16-9

Terremotati dimenticati 😥

QUANDO NASCE IL GIORNO
di Miriam Maria Santucci

Quando nasce il giorno
e il manto bianco copre le rovine,
tutto pare intatto come prima
e l’accaduto un incubo irreale.
Nel silenzio ovattato del mattino
sembra di udire voci di bambini
e adulti che vanno a lavorare.
La neve copre ogni cosa e spazio
e non ci sono più le case intorno.
Le macerie pesano nel cuore
ma la speranza vuole ritornare…

Poesia tratta dalla raccolta “Oltre l’Orizzonte”
© Copyright 2018 – Miriam Maria Santucci
foto di Patrizia Minervini

Puzzle

Raggio di Sole

Non importa se le parole non arrivano in tuo aiuto. Ci sono io a sostenerti e a bisbigliare nel tuo orecchio. Ti ricordo io ciò che non trovi. Non avere paura. Ci sono io ad averne già tanta. Può bastare.

I dottori sono umani alla ricerca di risposte che tutti si aspettano da loro e non sempre sono pronti. Temono di perdere e di sbagliare. Cercano il filo tra le parole, certezze tra i fogli bianchi riempiti di anni di studio. Brevettare un miracolo?

Un miracolo è appunto qualcosa di unico che non si accompagna bene con statistiche e programmi clinici.

È il linguaggio dell’amore. E la sua comprensione richiede di salire ad un livello di vibrazione superiore alle nostre sovrastrutture materiali. Difficile vederlo e toccarlo anche con il dito di una mano.

Sarà un miracolo se alla fine del viaggio il mio puzzle sarà completo di tutti i pezzi…

View original post 14 altre parole

Nasce il ponte Meier, fiume Tanaro. Alessandria 11 settembre 2014, la posa della prima trave (video)

Nasce il ponte Meier, fiume Tanaro. Alessandria 11 settembre 2014, la posa della prima trave (video)

di Pier Carlo Lava

Alessandria, un momento storico l’impresa addetta ai lavori posa la prima trave del nuovo ponte Meier, la città verrà nuovamente collegata con la Cittadella.

link video YouTube https://www.youtube.com/watch?v=NHRhYh8S_3Q

XVI Convegno Nazionale di Diritto Sanitario. La giornata di venerdì all’Università, ricca di spunti e riflessioni che guardano al futuro

XVI Convegno Nazionale di Diritto Sanitario. La giornata di venerdì all’Università, ricca di spunti e riflessioni che guardano al futuro

Ancora una volta Alessandria si pone autorevolmente come luogo di riferimento nazionale

Schermata 2018-12-01 a 08.18.13

Iniziati alle 9.30 con i saluti iniziali di Gian Carlo Avanzi, magnifico rettore dell’UPO, Antonio Apruzzese, prefetto di Alessandria, Pier Angelo Taverna, presidente della Fondazione CRAL, Salvatore Rizzello, direttore del DiGSPES, e introdotti da Renato Balduzzi, la prima sessione è stata caratterizzata da un approccio quasi storico, ripercorrendo le “riforme” della Riforma sanitaria, con le tappe fondamentali del 1978, dei primi anni ’90, degli anni a cavallo tra vecchio e nuovo millennio, fino ai decreti del 2012.

Le conclusioni della sessione sono state affidate a Enzo Balboni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore che ha lasciato in dote al dibattito un’interessante riflessione sulla sostenibilità finanziaria del SSN con l’ipotesi di individuare nella previdenza sanitaria a carico del welfare aziendale, un’azione capace di fare da secondo pilastro del SSN, pur con la debita attenzione a non farne scaturire marcate disuguaglianze sociali e di accesso alle cure tra la popolazione. Continua a leggere “XVI Convegno Nazionale di Diritto Sanitario. La giornata di venerdì all’Università, ricca di spunti e riflessioni che guardano al futuro”

La città dei balocchi

Non di questo mondo

La città brillava quella sera,
brillava di stelle e luci e colori.
e non erano in cielo,
erano sui muri,
e qualcuna caduta a terra.

Lo so che c’ è una fila di proiettori a disegnarle
e che è una cosa commerciale,
per attirare gente, possibili acquirenti ai mercatini di Natale.

Ma la città brillava e i muri parlavano
e quella era proprio la mia città,
la piazza dove saltavo da un lastrone della pavimentazione all’ altro
attento a non finire sulle fughe.
La piazza fin dove a volte arrivava il lago
e ci potevi anche entrare con la biciclettina.

Però neanche da bimbo è mai stata piena di stelle
non c’ èra il bimbo quella sera,
c’ero io, con tutti gli anni che ho
con gli occhi pieni di stelle
e a rincorrere quelle cadute a terra per saltarci dentro.

Dicono che per ogni stella caduta c’è un desiderio

View original post 26 altre parole

Sognare a colori

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

I miei sogni sono sempre a colori, anche se il tema dei sogni non è proprio ‘colorato’.

Dicono gli esperti che ciò indica spiritualità, creatività, vitalità, progettualità ecc. Tutti aspetti positivi, niente da dire. Ho trovato anche i numeri da giocare al Lotto.

Proprio qualche giorno fa mi sono svegliata con ancora negli occhi un sogno molto vivido e colorato. Mi trovavo in un grande negozio di abbigliamento di Roma (nel sogno il negozio lo colloco in un altro quartiere, molto centrale, e periodicamente sogno di farvi acquisti) e facevo compere. Questo per me è già un sogno entusiasmante, anche senza colori. Avevo scelto una bella borsa turchese, di pelle lucida, e il commesso mi invitava a coordinarla con un paio di sandali. Qui il sogno si è complicato un po’, perché nella scelta delle scarpe ho qualche difficoltà. I colori si sono confusi davanti ai miei occhi e… mi…

View original post 65 altre parole

Out Of The Grey – a poem by Paul Vincent Cannon

parallax

Doleful – Word of the Day

photo-1516027828283-84217f09f3c4.jpeg

Photo: unsplash.com

Out Of The Grey

My heart slipped its moorings,
and sailed to the deep grey
of lake melancholy,
where I was becalmed in a gloom,
a syrup of acedia so thick,
I couldn’t easily move.
But I’m not sure I wanted to,
perhaps I wanted to nurture the pain,
just a little,
and, just as I was
starting to feel justified,
I noticed the wind of change,
and my heart began to turn for home.

©Paul Vincent Cannon

Paul, pvcann.com

View original post

True Madness (I’ll Be The Drudge Of That) – a poem by Paul Vincent Cannon

parallax

Madness – 5 Lines

04cannery_CA1-articleLarge.jpg

Photo: graphics8.nytimes.com  a sardine cannery.

For me the photo speaks of work, income, but also of repetition and boredom, if you like – a type of madness.

True Madness (I’ll Be The Drudge Of That)

Friends with bipolar are sadly labelled,
eccentrics and the odder ones marked out,
people with causes and passionate views,
madness is none of these discomforting behaviours,
true madness is doing what we always do without thought or heart.

©Paul Vincent Cannon

Paul,  pvcann.com

View original post

Totem

Cipriano Gentilino

Totem imbarazzati

senza vesti e monili

non attendono rosari

nè osano il bacio

nella palude stantia

sfumano senza figli

nel disuso d’amore.

Cipriano Gentilino

Versione tradotta in spagnolo da Vincente – http://poesiaistante.wordpress.com

Totem avergonzado

sin ropa y joyas

no esperan rosarios

ni besan el beso

en el pantano añejo

desvanecerse sin niños

en el desuso del amor.

 

View original post

Mercatini di Natale, di Cristina Saracano

Alessandria: Appuntamento domani pomeriggio alle 16 al Di noi tre di Via Plana 15 Alessandria con la merenda sinoira e tante idee per i regali di Natale:

  • Fabio Casaccio con pirografie su legno;
  • Andrea Barrocu presenta complementi d’arredo con materiale di recupero;
  • Laura Ferrari produce gioielli in materiale riciclato;
  • Paola Selmi con le sue borse e tante idee per la casa con oggetti recuperati per una seconda vita.

Legambiente aderisce alla manifestazione No Tav dell’8 dicembre a Torino

Legambiente aderisce alla manifestazione No Tav dell’8 dicembre a Torino

“Con la Tav l’ennesima cattedrale nel deserto. Invece di investire sulle grandi opere inutili, il Governo pensi a ridurre la quota di trasporto merci che oggi viaggia su gomma, a incentivare la mobilità sostenibile e a rafforzare e rendere più competitivo il trasporto pendolare e urbano”

Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

Legambiente aderisce alla giornata di mobilitazione No Tav in programma l’8 dicembre a Torino, per ribadire il proprio no alla linea ad alta velocità Torino Lione, un’opera inutile, dannosa per l’ambiente e costosa.

“Insistere sulla Tav – dichiarano il Vicepresidente nazionale di Legambiente Edoardo Zanchini e il Presidente di Legambiente Piemonte Fabio Dovana – significa investire sul cemento e su un’opera che non è né utile né prioritaria per il Paese, sottraendo preziose risorse ad altri settori.

La Penisola ha bisogno di ben altro: occorre avere il coraggio di ridurre la quota di trasporto merci che oggi viaggia su gomma, di puntare sempre di più ad una mobilità urbana sostenibile, di rafforzare e rendere più competitivo il trasporto ferroviario pendolare e urbano per offrire una valida alternativa all’auto e promuovere l’alternativa della mobilità elettrica. Continua a leggere “Legambiente aderisce alla manifestazione No Tav dell’8 dicembre a Torino”

Addio a George Bush : aveva 94 anni , di Lia Tommi

George H. W. Bush, 41mo presidente degli Stati Uniti, e’ morto all’eta’ di 94 anni. Lo ha reso noto il figlio George W. Bush con una nota.

Bush senior da anni soffriva del morbo di Parkinson ed era costretto su di una sedia a rotelle. Lo scorso novembre, Bush era diventato il presidente americano più longevo della storia americana, raggiungendo i 93 anni ed i 166 giorni e superando così Gerald Ford che aveva 93 anni e 165 giorni quando morì nel dicembre 2006 e Ronald Reagan che è morto a 93 anni e 120 giorni. Jimmy Carter, rimasto l’ex presidente più anziano in vita, ha compiuto 94 anni lo scorso ottobre.

«Ha ispirato generazioni di americani»: così Donald Trump, da Buenos Aires dove si trova per il G20, su Twitter ricorda George H.W.Bushinsieme alla first lady Melania.

«L’America ha perso un patriota e un umile servitore in George Herbert WalkerBush». Lo scrive su twiter l’ex Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. «I nostri cuori oggi sono pesanti, ma sono anche pieni di gratitudine. I nostri pensieri vanno a tutta la famiglia Bush e a tutti quelli che sono stati ispirati dall’esempio di George e Barbara», conclude Obama.

1 Dicembre 1955: il NO di Rosa Parks cambia la storia dei diritti civili, di Lia Tommi

Il primo dicembre del 1955, terminata la giornata lavorativa, la 55enne Rosa Parks, di pelle nera e sarta di professione, prende un autobus (il 2857) per tornare a casa a Montgomery, in Alabama.
Si siede in una fila centrale e poche fermate dopo, quando sale un passeggero bianco, il conducente del mezzo le chiede di alzarsi per farlo sedere: questo era quanto previsto dalle leggi di segregazione razziale della città.
E la donna lo sa: i neri siedono dietro, i bianchi davanti, mentre i posti centrali sono misti, ma se occupati la precedenza spetta sempre ai bianchi.
Questa volta però non ci sta e risponde “no” all’invito dell’autista.
Da quel momento diventa la palladina dei diritti dei neri impegnati nella dura lotta contro la segregazione che opprimeva gli Stati del Sud.
Dopo il rifiuto di alzarsi viene arrestata per “condotta impropria”, ma poi, già a poche ore dall’arresto, venne rilasciata grazie alla cauzione pagata da un avvocato bianco vicino alle posizioni dei neri.
“Dicono che non ho ceduto il posto perché ero stanca, ma non è vero – spiegò poi Rosa Parks – . Non ero stanca fisicamente, non più di quanto lo fossi di solito alla fine di una giornata di lavoro. L’unica cosa di cui ero stanca era subire”.
Il gesto della donna innesca un boicottaggio dei mezzi pubblici che dura bene 381 giorni. La protesta è guidata da Martin Luther King e porterà la Corte Suprema ad abolire le discriminazioni sugli autobus.
(Unioneonline/s.a.)

Manovra, Federico Fornaro (Leu): Più risorse per la sanità pubblica

Manovra, Federico Fornaro (Leu): Più risorse per la sanità pubblica

Manovra, Fornaro (Leu): Più risorse per la sanità pubblica Roma, 1 dic. (LaPresse) – “A quaranta anni dalla nascita del Servizio Sanitario Nazionale la spesa sanitaria in rapporto al PIL è arrivata alla soglia limite del 6,5%, quando in Germania è al 9,6% e in Francia al 9,5%.

Federico Fornaro

Se avessimo lo stesso livello di spesa della Germania la sanità pubblica avrebbe a disposizione 50 miliardi di euro in più.

Nella legge di Bilancio il Governo del cambiamento in tema di sanità non cambia nulla e conferma per il 2019 lo stanziamento del Fondo sanitario nazionale già previsto dai governi precedenti”.

Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro. “Abbiamo presentato un emendamento per aumentare di 2 miliardi il Fondo sanitario nazionale per dare una risposta a una domanda crescente di salute e per fermare il processo di impoverimento della sanità pubblica.

Nel 40º anniversario del Servizio Sanitario Nazionale sarebbe un segnale vero e concreto di cambiamento e di investimento sulla sanità pubblica”, conclude. 

Lega Nord: Movimento Universitario Piemontese

Lega Nord: Movimento Universitario Piemontese

Il ventisei novembre, presso il teatro Carignano di Torino, è stato inaugurato l’anno accademico alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Lega Nord

Qui, la presidente del consiglio degli studenti Teresa Piergiovanni, con la pretesa di rappresentare il pensiero di tutti gli studenti, ha espresso forti critiche sopratutto nei confronti del progetto Tav e del decreto sicurezza.

Così, un evento di grande importanza per l’ateneo di Torino è stato trasformato in comizio; trattando -tra l’altro- temi che nulla hanno a che fare con il mondo accademico.

Anche noi siamo, ogni giorno, sui territori e con le nostre comunità, ma noi siamo dalla parte delle legalità. Sempre.

Noi siamo un altro tipo di studenti: noi siamo per il confronto e mai per lo scontro; noi siamo per chi lavora e per chi può portare sviluppo e benessere sul territorio; noi diffidiamo e rigettiamo qualsiasi soggetto che si macchi di atti violenti per sostenere le proprie idee. Teresa Piergiovanni, così  come la sua condivisione dell’ideologia no Tav, non ci rappresentano.

La invitiamo, dunque, a rispettare le idee degli studenti tutti e a non renderle strumento di propaganda.

Il Movimento Universitario Piemontese

Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?

Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Potrebbe essere l’ultima chiamata per il turismo alessandrino. E forse lo sarà, in senso positivo. Perché il cambio di passo imposto ad Alexala,agenzia turistica locale della provincia di Alessandria, apre scenari nuovi e tutti da scoprire, se si guarda alla storia recente, mentre sembra recuperare quello spirito di intraprendenza e condivisione che ha segnato la storia meno recente dell’Alessandrino, quando il territorio aveva capito che era necessario un brand (e non poteva che essere ‘Monferrato’), una visione d’insieme, un progetto ambizioso per la promozione sui mercati, nazionale e internazionale.

turismi al

Alexala, sotto la guida di Pierluigi Prati, imprenditore vitivinicolo, ha messo a punto il piano triennale 2019 – 2021 e lo ha intitolato in modo semplice e diretto ‘Un percorso di crescita’ per riassumere una progettualità che si basa su tre pilastri: la promo-commercializzazione dei prodotti turistici, la promozione e la comunicazione, la formazione.

Nel prossimo futuro è previsto che il consorzio turistico casalese di Mon.D.O (Monferrato Domanda Offerta) confluisca in Alexala, superando l’anacronistica presenza di due realtà simili sul territorio provinciale, mentre un’altra piccola rivoluzione sarà rappresentata dallo sviluppo di progetti strategici condivisi con i Comuni centro zona (almeno due per area) che possano “valorizzare le peculiarità dei territori”. Continua a leggere “Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?”

La stella del destino

Il traffico del cuore

Leers, Francia
Moulin

“Credimi, nel tuo cuore brilla la stella del tuo destino.“ — Friedrich Schiller

Friedrich forse non conosceva le stelle ma il cuore umano sì; dalla sua forma anatomica all’espressione in versi dei sentimenti che lo abitano, è poesia!

Cuore e destino sono indivisibili, bisogna avere molta cura del primo per realizzare un destino felice.Il dubbio che questa inseparabilità esista davvero è unespediente, unotra i tanti che la vita ci presenta: la realizzazione di se stessi passa sempre attraverso la trasformazione del Cuore.

View original post

L’ignoto

Il traffico del cuore

Grottamare

«Quando esaminiamo la natura della vita con assoluta illuminazione, notiamo che non c’è un inizio che segni la nascita, e neanche nulla che denoti la morte».

Nicheren Daishonin

Hai paura? Di cosa hai paura? L’ignoto è un vuoto che non ci appartiene, un velo nero che ci nasconde a noi stessi? Oppure è il pieno che manca per essere felici, lo specchio che riflette la verità che non vediamo? Se chiudo gli occhi e respiro piano, posso ascoltare il silenzio. È come essere immersi nelle profondità del mare e osservare la vita manifesta increspare la superficie di onde e di schiuma bianca; la vita che riposa scivola nel tempio ovattato del grande oceano e lì rimane, fluttuando libera e senza pesi, finché sarà tempo di mostrarsi ancora. L‘ignoto chetanto temiamo, inrealtà, ci appartiene. Abita i nostri silenzi e ha radici profonde nel cuore dal remoto…

View original post 1 altra parola

Red Note 6 dicembre: Hard bop night

Red Note 6 dicembre: Hard bop night

Alessandria Jazz Club, il prossimo concerto di Red Note si svolgerà all’insegna dell’Hard Bop (https://it.wikipedia.org/wiki/Hard_bop).

Sul palco il quartetto di Tommaso Starace con un ospite internazionale.

Alessandria Jazz Club 46403350_912597992270289_1921678121824681984_oAlessandria Jazz Club

Tommaso Starace Harmonyless Quartet

“Hard bop night”

Dave O’Higgins – sax tenore

Tommaso Starace – sax Alto

Davide Liberti – contrabbasso

Ruben Bellavia – batteria

Leggi di più sul progetto: https://www.alessandriajazzclub.com/news

Anche quest’anno alcuni concerti di Red Note si svolgeranno in via Cavour 32, presso l’Hotel Alli Due Buoi Rossi. Continua a leggere “Red Note 6 dicembre: Hard bop night”

CIA: conferenza stampa di fine anno – bilancio annata agraria

CIA: conferenza stampa di fine anno – bilancio annata agraria

ameglio_gian-piero

Alessandria: conferenza stampa di fine anno, mercoledì 12 dicembre ore 11.30 nella sala Massone della Cia di Alessandria, via Savonarola 29 (Alessandria), primo piano a sinistra.

Presenteremo le considerazioni dell’annata agraria e i dati provinciali, riassumeremo i punti di rappresentanza sindacale più importanti del 2018 e faremo riferimento anche alle iniziative solidali sviluppate nel corso dell’anno.

Saranno presenti il presidente provinciale Gian Piero Ameglio, il direttore Carlo Ricagni e i responsabili dei vari Settori.

L’ignoto

Il traffico del cuore

Grottamare

«Quando esaminiamo la natura della vita con assoluta illuminazione, notiamo che non c’è un inizio che segni la nascita, e neanche nulla che denoti la morte».

Nicheren Daishonin

Hai paura? Di cosa hai paura? L’ignoto è un vuoto che non ci appartiene, un velo nero che ci nasconde a noi stessi? Oppure è il pieno che manca per essere felici, lo specchio che riflette la verità che non vediamo? Se chiudo gli occhi e respiro piano, posso ascoltare il silenzio. È come essere immersi nelle profondità del mare e osservare la vita manifesta increspare la superficie di onde e di schiuma bianca; la vita che riposa scivola nel tempio ovattato del grande oceano e lì rimane, fluttuando libera e senza pesi, finché sarà tempo di mostrarsi ancora. L‘ignoto chetanto temiamo, inrealtà, ci appartiene. Abita i nostri silenzi e ha radici profonde nel cuore dal remoto…

View original post 1 altra parola

E chi coraggioso non è?

Il traffico del cuore

Cloudy Thurstag

I coraggiosi hanno la forza di spingersi in avanti con determinazione, attraversando con calma gli alti e bassi della vita e avanzando costantemente verso la realizzazione dei traguardi e dei sogni che hanno scelto.

Daisaku Ikeda, I protagonisti del XXI° secolo

Bella domanda! Ho in mente alcune considerazioni, una peró lampeggia come un’insegna al neon all’altezza del cuore – sì, sempre lui – chi coraggioso non è semplicemente non sa ancora di esserlo. Dico questo perchè credo che ciascuno di noi sia perfettamente dotato e quindi in grado di creare valore in ogni situazione. Il fatto è che spesso abbiamo una visuale parziale o distorta del nostro potenziale: finché non crederemo di essere un Buddha – poi ne parleremo – e non faremo della nostra Buddità un’esperienza concreta da raccontare, doti innate come quella del coraggio resteranno nascoste. Oscura oscurità che ci limiti oltre ogni limite, fatti da…

View original post 74 altre parole

Giulio Guderzo. Ferrovie nel Piemonte preunitario: Giovedì 6 dicembre la presentazione in Biblioteca

Ferrovie nel Piemonte preunitario: Giovedì 6 dicembre la presentazione in Biblioteca

Giovedì 6 dicembre alle ore 20,45 alla Biblioteca Civica Canna di Casale Monferrato, in via Corte d’Appello 12, sarà presentato il saggio “Ferrovie nel Piemonte preunitario” (Hoepli, 2018) a cura di Giulio Guderzo. Con l’autore, durante un appuntamento a ingresso gratuito, dialogheranno il direttore Roberto Botta e Dionigi Roggero, capo delegazione del FAI di Casale Monferrato.

Ferrovie guderzodicembre

ferroviepiemontesi1ferroviepiemontesi2

Nel corso dell’evento, il professor Guderzo proporrà anche una proiezione di slide con una selezione delle immagini, mappe e foto d’epoca che corredano il volume; uno spazio “visivo” sarà dedicato anche a fotografie delle ferrovie casalesi tratte dall’Archivio Fotografico “Francesco Negri”.

I casalesi che si trovarono a passeggiare per la città nel 1855 poterono leggere, affisso ai muri, un manifesto del “Comitato Promotore per la Strada Ferrata da Vercelli a Valenza per Casale” con il quale si invitavano i cittadini “a concorrere con sollecitudine all’acquisto delle azioni di lire 500 cadauna per coprire il capitale sociale” necessario al completamento della tratta ferroviaria. Nata attraverso una “mobilitazione” cittadina, questa linea ferroviaria, al pari delle altre dismesse negli anni scorsi, oggi è al centro di un altro vivace dibattito e di una mobilitazione che ne chiede il ripristino. Continua a leggere “Giulio Guderzo. Ferrovie nel Piemonte preunitario: Giovedì 6 dicembre la presentazione in Biblioteca”

La “carta” biometano per il territorio alessandrino: energia pulita dai rifiuti, vantaggi economici e ambientali

La “carta” biometano per il territorio alessandrino: energia pulita dai rifiuti, vantaggi economici e ambientali

Successo di pubblico per il convegno organizzato stamani a Palatium Vetus ad Alessandria da AMAG Reti Gas e dedicato alle opportunità economiche e ambientali del biometano. “La risposta degli attori economici e delle categorie professionali di Alessandria è motivo di particolare soddisfazione” dichiara il Presidente del Gruppo AMAG, Paolo Arrobbio, che evidenzia come la multiutility alessandrina abbia voluto fortemente questo momento di incontro e approfondimento, spiegando così la scelta: “la produzione di biometano va a collocarsi come potenziale anello finale nell’ambito del ciclo integrato del nostro Gruppo che già tratta e mette in rete acqua, gas, rifiuti ed energia”.

sdrsdr

Come recita il titolo dell’iniziativa odierna – Biometano, energia pulita a Km zero. Migliorare l’ambiente e produrre utili – AMAG Reti Gas, l’azienda del Gruppo AMAG che si occupa del servizio di distribuzione del gas, ha chiamato a raccolta esperti del settore per rispondere a curiosità e richieste di approfondimento su un tema che sta facendo registrare un diffuso e crescente interesse per la sua duplice connotazione: quella ambientale, rappresentando una risposta sostenibile al problema dello smaltimento dei rifiuti, e quella economica, grazie al valore generato dalla trasformazione in biometano degli scarti agroindustriali e della frazione organica dei rifiuti solidi urbani (FORSU), come hanno sottolineato in apertura anche Gianfranco Baldi, Presidente della Provincia di Alessandria, e l’Assessore Piervittorio Ciccaglioni, in rappresentanza del Comune di Alessandria. Continua a leggere “La “carta” biometano per il territorio alessandrino: energia pulita dai rifiuti, vantaggi economici e ambientali”

Vela: a Varazze per chiudere la 44 Cup Autumn

Vela: a Varazze per chiudere la 44 Cup Autumn

Schermata 2018-11-30 a 12.38.26

Nel prossimo fine settimana Spirit of Nerina-Rolandi Auto sarà impegnata ancora a Varazze nelle ultime regate della 44 Cup Autumn, che rappresenta la prima parte del Campionato Invernale del Ponente Ligure.

Vento permettendo sono previste tre prove, una sabato e due domenica.

In equipaggio: Gerardo Aliberti e Anna Massaro a prua, Michele Venturino centrale, Oscar Montrucchio e Gabriele Sporìtrono tailers, Paolo Ricaldone randa, Paolo Sena timoniere, Gianluca Viganò tattico.

Buon vento!

UPO: Presentato lo studio FRAILBRAIN, la nuova ricerca sull’invecchiamento e sulla condizione di “fragilità farmacologica”

UPO: Presentato lo studio FRAILBRAIN, la nuova ricerca sull’invecchiamento e sulla condizione di “fragilità farmacologica”

Un gruppo di lavoro guidato da Cristoforo Comi della Scuola di Medicina partecipa al progetto finanziato con bando AIFA e coordinato dalla Fondazione Mondino di Pavia

upo mondino

È stato presentato ieri, mercoledì 28 novembre, a Pavia nell’Aula Consiliare della Fondazione Mondino Istituto Neurologico Nazionale IRCCS, il progetto di ricerca Frailbrain, mirato a identificare potenziali biomarcatori associati alla condizione di fragilità e chiarire la loro relazione con la condizione di “fragilità farmacologica”.

Lo studio è finanziato da AIFA – Agenzia Italiana del Farmaco (nell’ambito dei progetti di ricerca indipendente) e coordinato dalla Fondazione Mondino di Pavia, che guiderà un consorzio al quale partecipano l’Università dell’Insubria di Varese,l’Università del Piemonte Orientale con l’Ospedale Maggiore di Novara, l’Istituto di Riabilitazione e Cura Santa Margherita di Pavia e l’Erasmus University Medical Center di Rotterdam. Continua a leggere “UPO: Presentato lo studio FRAILBRAIN, la nuova ricerca sull’invecchiamento e sulla condizione di “fragilità farmacologica””

VORREI TORNARE BAMBINA…, di Marianna Fici

VORREI TORNARE BAMBINA…, di Marianna Fici

Poesie- La Rosa Dei Venti

vorrei tornare

VORREI TORNARE BAMBINA…

Vorrei tornare bambina
vivere di sogni
i miei sogni…
Rivedere il viso di mia madre
e le sue mani ricamare,
il viso stanco di mio padre
mentre torna da lavorare.

Mi affacciavo ad un mondo
che non capivo,
crescevo e imparavo
guardavo e sognavo.
Vedevo spazi immensi
solo dentro la mia testa
sognavo, senza mai dire basta!

Vorrei tornare bambina
e spegnere una candelina
di un qualunque compleanno.
Fare i conti con le dita
come quando andavo a scuola,
con i miei fratelli giocare a cuscinate
ma purtroppo il tempo vola.

Sorridevo ad un mondo
che non conosceva tormenti
alcun dolore,
non capivo ancora che esistesse l’odio
e nemmeno il grande amore.
Non son cresciuta in una favola incantata
ma sono nata e sono stata amata.

Vorrei tornare bambina
cantare le mie canzoni
perdermi in un qualsiasi sogno
che mi desse emozioni.
Tornare bambina per sentirmi protetta
perchè in questo mio presente
non c’è nessuno che mi aspetta…

Marianna Fici 29-11-2018

LA PITTURA IN VERSI, di Giusy Finestrone

LA PITTURA IN VERSI, di Giusy Finestrone

la pittura

LA PITTURA IN VERSI DI Marianna 

E mi adagio in attesa del domani
Mentre osservo le tue piccole mani
Rifletto sulla mia vita che è stata
Mentre la tua immagino fatata

Tu sei il mio eterno divenire
Di grazia pura e amore a mai finire
Il mio ieri, il mio oggi il mio futuro
Il mio sentimento profondo e puro

Tra le nebbie della vita
Sei per me luce infinita
Quel raggio che riscalda il cuore
Il sole che all’anima irradia amore !!!

❤ GIUSY

Mostra fotografica di Roby NOVELLO al Bio Cafè, di Lia Tommi

Alessandria: Venerdì 7 dicembre 2018, alle ore 18,00, presso BIO CAFÈ Via dell’Erba,12, Alessandria, Tel. 0131-262932, inaugurazione della mostra
“UN SALTO ALTROVE ” la fotografia emozionale di Roby NOVELLO.

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta:
“Con la mostra di Roby NOVELLO si conclude per il 2018 il ciclo di eventi del Progetto ARTE DIFFUSA che ha visto portare l’arte in luoghi di solito destinati ad altre attività . L’iniziativa ha avuto un grande successo tra i clienti e i proprietari dei locali che hanno ospitato le mostre, tanto che numerosi Artisti hanno manifestato interesse per la continuazione del progetto che già prevede un calendario fitto di eventi per il 2019,”.

Roby Novello, Fotografo d’arte, di Alessandria si presenta:

“La mia impostazione passa attraverso la ricercatezza, l’emozionalità, la miglior rappresentazione dell’inquadratura fotografica e resa cromatica, ottenute anche avvalendosi di complessi processi di post elaborazione in stile pittorico e artistico. Tecnicismi a parte, ho voluto caratterizzare il mio lavoro di sensibilità creativa maieutica. Continua a leggere “Mostra fotografica di Roby NOVELLO al Bio Cafè, di Lia Tommi”