Datemi una penna e io sarò salvato

the red writer

Oggi volevo parlarvi della mia riscoperta della scrittura.

Fin da piccolo amavo scrivere storie, inventare mondi nuovi e creare personaggi particolari. Ricordo che in prima o seconda elementare passavo ore e ore a scrivere storie, che alla fine erano solo scopiazzature di film esistenti. Per esempio una volta scrissi la storia dell’Esorcista, visto che mio padre amava spaventarmi con la storia di questo film “demoniaco” … quel film l’ho visto solo a diciotto anni, ed era completamente diverso da come l’avevo immaginato.

Però il giorno che più mi rimane impresso tutt’oggi è legato a un tema di classe sempre di prima o seconda elementare. Questo tema consisteva nel raccontare le vicissitudini di un fantasma che voleva cambiare casa perché la casa dove viveva stava cadendo a pezzi, aveva le pareti marce, le porte cigolanti e il tetto aperto. Bisognava quindi descrivere la casa dove questo fantasma sarebbe andato a vivere…

View original post 587 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...