Wintersonnenwende – Der Beginn der magischen Rauhnächte.

Abenteuer 50

Ich fühle, dass da draußen

eine ganze Welt

voller MÖGLICHKEITEN ist.

Liza Minelli

Am Freitag ist es wieder so weit , die Wintersonnenwende. Und anschliessend beginnen die magischen 12 Rauhnächte.

Das Licht nimmt wieder zu und wir lassen die Dunkelheit hinter uns. Seit jeher wird dieser Tag mit einem großen Feuer und Ritualen begleitet. Auch in unserer Zeit gibt es mittlerweile wieder viele Wintersonnenwendfeiern.

Nach  den uralten Überlieferungen haben die 12 Rauhnächte eine magische Wirkung. Sie schenken uns Hoffnung, Kraft , Mut und öffnen unsere Herzen.

Die Gedanken drehen sich um Rückschau, Innehalten sowie Vorbereitung auf das neue Jahr. Ich habe ein paar schöne Zitate gelesen, die aus der alten Zeit stammen und finde, sie passen heute noch genauso.

  • das alte Jahr geht zu Ende – die Gedanken gehen noch etwas unsicher auf das neue Jahr zu

  • wir gehen in das alte Jahr zurück, suchen unsere Wunden, unseren Schmerz und…

View original post 569 altre parole

Mein Traum von Weihnachten

Abenteuer 50

dc0aec3a-b0cf-4db0-8651-df3a2aced261.jpg

Die Sonne scheint leicht durch die Vorhänge, ich höre das Rauschen des Meeres und rieche diese herrlich frische Meeresluft. Der Tag begrüßt mich mit einem Lächeln und einem wohligen Gefühl.

Ein gedeckter Tisch, mit allen Köstlichkeiten, die ich mir wünsche. Mit einem gigantischen Blick auf den weißen Sandstrand und einem Glas Sekt kann es nur noch besser werden.

Der fast menschenleere Strand ruft förmlich nach einem langen Spaziergang und macht den Kopf und die Gedanken frei. Ich folge meinem Wunsch, dieses wunderschöne blaue Meer zu spüren. Es scheint endlos. Das Wasser trocknet auf meiner Haut und ich spüre den feinen Sand und schaue in die Ferne des Ozeans.

Ein Sonnuntergang wie im Bilderbuch stimmt mich auf  den Abend ein. Der Strand wird zum Treffpunkt, Palmen  glitzern, schöne Musik und viele nette Menschen. Ein fröhliches, ungezwungenes und etwas anderes Weihnachtsfest. Eine andere Kultur zu erleben in warmen Gefilden. Sich darauf einzulassen…

View original post 78 altre parole

Ehrlich zu sich selbst

Abenteuer 50

Ganz und gar man selbst

zu sein, kann schon

einigen Mut erfordern.

Sophia Loren

2019 ruft und innerlich freuen wir uns doch, endlich das umzusetzen, was wir uns so vorstellen.

Es braucht manchmal einfach einen Anlass, wie den Jahreswechsel, damit wir etwas verändern und neues in unser Leben lassen.

Es liegt wahrscheinlich an unserem Alter, dass wir auf einmal mehr darüber nachdenken, was wir wirklich wollen. Und ja, wir sind Frauen, die von Natur aus emotionaler mit dem eigen ICH umgehen.  In sich hinein zuhören und ehrlich mit sich selbst zu sein. Das ist nicht einfach. Ich nenn es  „Seelenstriptease” 🙂

Gesten hatte ich einen geschäftlichen Termin, der mich berührt hat. Zum Abschluss wünscht man sich alles Gute für das neue Jahr, gute Geschäfte usw.

Und dann steht eine erfolgreiche taffe Geschäftsfrau vor mir und sagt“ ganz ehrlich, mein Leben ist ein Chaos. Ich arbeite von früh bis abends und…

View original post 700 altre parole

Eine Liebe leben

Abenteuer 50

Die ideale FRAU gibt

es genauso wenig wie

den idealen MANN,

bloß ein bisschen öfter  🙂

Hildegard Knef

Liebe auf den ersten Blick !

Ein Blick der uns innerlich pulsieren lässt Eine Berührung ,die den Wunsch nach Verschmelzung hat.
Ein Kuss , der nie enden soll…..

Unser Herz hüpft vor Freude und wir sind auf einer wunderschönen rosa Wolke.

Wir Frauen empfinden tiefer und emotionaler und sollten Stolz darauf sein , dass wir so etwas erleben dürfen.

Gefühle gehören nicht unter Verschluss . Ein Mann wird eine Frau nie verstehen und genau das macht uns doch geheimnisvoll und aufregend 😄lassen wir ihm doch die Freude , sein Leben lang zu versuchen , eine Frau zu verstehen . Es hält den Geist und Körper jung . 😄
Frauen möchten das Gefühl der Verliebtheit festhalten , es soll nicht vergehen .

Jedoch gibt es auch unseren  Alltag :
Einkaufen , was…

View original post 364 altre parole

Nuovo appuntamento con Red Note, di Lia Tommi

Torna “Red Note ” ad Alessandria.

“Oneness” è il nuovissimo progetto del pianista e compositore Donatello D’Attoma che si esibirà in un concerto giovedì 24 gennaio 2019 con la partecipazione del batterista Enrico Morello ed del contrabbassista Alberto Fidone.

La formazione del Donatello D’Attoma Trio nel 2018 si è già esibita in alcuni dei migliori club italiani come il Panic Jazz di Marostica (VI) , il Centro Musica Unisono di Feltre (BL) , il Gregory’s Jazz Club di Roma e sarà nuovamente in tour per presentare in anteprima le composizioni che faranno parte del nuovo album
del pianista pugliese, il quarto dopo il lavoro in piano solo – Shemà ( Alfa Music,2016) premiato dalla rivista Jazzit tra i migliori jazz album del 2016. Dopo il conseguimento del diploma in Organo e composizione organistica al Conservatorio di Monopoli (BA) e la laurea in Musicologia presso la Facoltà di Musicologia di Cremona, inizia un intenso percorso di formazione sul jazz dapprima a Cremona
con Roberto Cipelli in seguito, a Torino, con Dado Moroni, Furio Di Castri ed Emanuele Cisi. Nel 2010 produce il suo primo disco “Logos” per l’etichetta Pus(H)In Records registrato con Camillo Pace (cb), Lello Patruno (dr) e Gaetano Partipilo (sax). Segue un’intensa carriera concertistica in Italia e all’estero che lo porta a collaborare con grandi musicisti italiani e stranieri tra cui Marco Tamburini, Giovanni Falzone, Emanuele Cisi, Amedeo Ariano, Bjorn Vidar Solli, Vladimir Kostadinovic, Hikari Ichihara, Domenico Caliri, Robertinho De Paula, Gianni Bardaro, Pierluigi Villani e altri. Finalista al concorso “C. Bettinardi” Piacenza Jazz (ed. 2011), vincitore
del Conad Jazz Contest 2012 con il disco “Logos” con il quale è invitato a esibirsi sul prestigioso palco dell’Umbria Jazz Festival. Nell’ambito della ricerca e degli studi musicologici sul processo improvvisativo ha collaborato con la SIdMA e con la casa editrice bolognese Ut Orpheus curando la revisione e l’edizione critica di alcuni autografi del Novecento musicale italiano. Nel 2015 registra il suo terzo album in uscita per l’etichetta romana Alfa Music/Egea Distribution.

Il concerto si svolgerà in via Cavour 32, presso l’Hotel Alli Due Buoi Rossi. Per assistere ai concerti sono previste due formule: cena e concerto a € 30 a partire dalle ore 20 oppure drink e concerto a € 10 a partire dalle ore 21.

E’ gradita la prenotazione allo 0131.517171.

“Red Note” è un evento in compartecipazione con il Comune di Alessandria, si svolge grazie al sostegno della Fondazione SociAL, della Fondazione CRT, della Fondazione CR Alessandria e rientra nell’ambito del festival diffuso “Piemonte Jazz Festival” e del “Festival Identità e territorio”.

Escursione dell’Associazione Passodopopasso, di Lia Tommi

La prima escursione del 2019 è come da tradizione in Liguria in cerca di sole e mare.

Domenica, 20 gennaio si va ad Arenzano per raggiungere il Lago della Tina.

Durata: 3h / 10km – Dislivello positivo: 250 mt.

Partenza: alle ore 9 dal parcheggio di fronte a Via Rettoria (zona Orti) Ritrovo: alle ore 10 nel parcheggio antistante l’ospedale di Arenzano (GE).

Partecipazione gratuita.

Pranzo al sacco personale.

E’ aperto il tesseramento per il nuovo anno, il contributo di 20 euro da diritto anche alla tessera ANCESCAO e al tessera sconto presso il negozio di articoli sportivi CDC Sportrage.

#10yearschallenge

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

Sono giorni che sui social, daInstagramaTwitterpassando perFacebook, spuntano come funghi collage accompagnate dall’hashtag#10yearschallenge(si lo so, anche foto di uova ma mi rifiuto categoricamente di dare importanza a questa follia globale).
Di cosa si tratta? Ad essere onesta la rima volta che ho visto l’hashtagrichiedeva espressamente di postare la prima foto profilo usata suFacebooke di confrontarla con l’ultima utilizzata: una forma di autodenuncia di quanto tutti siamo diventati bravi ad utilizzare i filtri giusti per postare foto sui social abbandonando definitivamente, e finalmente oserei direi, quelle oscenità che venivano fuori da siti comePicnik(eddai, devo davvero sottolineare che adoravo rovinare le mie foto con quelle mostruosità?)
Insomma, per poter sfociare su tutti i social e generare una vera e propria invasione dal sapore retro’, il tutto è stato semplificato diventando:metti a confronto una foto di dieci anni…

View original post 154 altre parole

L’alta moda profuma di cioccolato e aiuta la LILT, di Lia Tommi

Alessandria: L’Associazione Culturale Libera Mente – Laboratorio di Idee presenta il progetto di NadaNuovoHauteCouture: la stilista Nada Nuovo che ha aderito al Comitato per la Borsalino in Alessandria e ha partecipato alla decima edizione del premio internazionale della moda “PREMIO MODA INTERNATIONAL COMPETITION FOR FASHION DESIGNERS” che si è tenuto a Matera il 7/8 giugno 2018 con la collezione ispirata proprio a Borsalino, in occasione della ricorrenza dei 15 anni di attività, ispirandosi a Borsalino e La Belle Epoque, ha creato un nuovo esclusivo prodotto , di cui il 5% del ricavato della vendita sarà devoluto all’Associazione LILT che da sempre cerca di dare sostegno alle donne colpite da una malattia che debilita sia il fisico che lo spirito.

“L’alta moda profumata di cioccolato”. È un progetto interamente artigianale ideato dalla stilista e imprenditrice del settore dell’alta moda Leonarda Nada Nuovo (che afferma “disegno i sogni delle donne”) e che ha voluto unire le abilità di tre artigiani, di tre settori diversi, in un’unica elegante scatola in taffetà di pura seta realizzata a mano dagli artigiani di Cerrina/Pozzi di Fubine.
La scatola in taffetà di pura seta contiene: 1 Kimono in pura seta con frase motivante dipinta a mano firmata Nada Nuovo di Alessandria, 1 Profumo artistico “Cafè Chantant” firmato Nobile 1942 di Genova pensato per la donna sciantosa dell’epoca, 1 Scatola di Cioccolatini vari gusti firmata GIRAUDI di Castellazzo Bormida e 1 libro scritto da Nada Nuovo dal titolo “La Belle Epoque” 10 modi per diventare una donna perfetta.

“Il progetto è stato pensato per le donne di valore, donne determinate, che non si arrendono mai, con grande fiducia in se stesse; proprio riguardo a questo tipo di donna ha pensato di devolvere il 5 per cento del ricavato della vendita in beneficenza all’associazione Lilt di Alessandria affinché possa supportare psicologicamente le donne malate di cancro con poche disponibilità economiche”. Le confezioni inizialmente saranno vendute in Italia nelle migliori boutique di lusso e successivamente anche all’estero.

Progetto ispirato a Borsalino e alla Belle Epoque. Perché Borsalino? “Perché era ed è una grande Azienda che ha saputo mantenere una grande qualità artigianale. Il mito Borsalino, il cappello di feltro più famoso al mondo, è una creazione italiana capace di resistere al tempo, un classico che ha fatto la storia della moda e del costume. Un risultato incredibile, se si pensa che tutto è nato con una piccola impresa in cui una decina di operai producevano più o meno dieci cappelli al giorno”.

La Belle Epoque. “Il Cafè-concert o più comunemente Café¬chantant, italianizzato in Caffè concerto è un genere di spettacolo nel quale si eseguivano piccole rappresentazioni teatrali e numeri di arte varia in locali dove si potevano consumare bevande e generi alimentari nel corso dello spettacolo. Il Cafè Chantant nacque a Parigi nel diciottesimo secolo. Cafe Chantant di Nobile 1942 è una fragranza del gruppo floreale legnoso muschiato unisex. Cafe Chantant è stato lanciato sul mercato 2013. Il “naso” di questa fragranza è Mathieu Nardi”. La scatola che stimola tutti e 5 i sensi contiene anche il libro “La Belle Epoque” che tratta del rapporto tra donna e artigianato.

Leonarda Nada Nuovo, conosciuta come NadaNuovoHauteCouture, nasce il 26 febbraio 1971 a Canosa di Puglia. Ragazza determinata, attratta dal bello dell’alta Moda, decide di iscriversi all’Accademia Moda e Costume di Milano. La moda non è il suo unico interesse. Nel 1998 frequenta il corso di infermiera volontaria presso la Croce Rossa di Alessandria. Apre la sua azienda il 15 gennaio 2004 a Tortona creando il brand NadaNuovoHauteCouture con il quale firma le sue creazioni uniche, cucite tutte a mano. La filosofia aziendale di NadaNuovoHauteCouture è l’unicità, stile, gusto, originalità e qualità determinata da dettagli particolari. NadaNuovo crea per se stessa e i suoi clienti in base alle esigenze dettate dal corpo e dalla personalità.

LIBRI BELLI

Pensieri sparsi

” La rivelazione della paura dà idee a chi impaurisce o a chi puo’ farlo, la prevenzione di ciò che non è accaduto attira l’evento, i sospetti decidono quel che ancora non è risolto o lo mettono in moto, l’apprensione e l’attesa costringono a colmare le concavita’ che creano e approfondiscono, qualcosa deve accadere se vogliamo si dissipi la paura, e la cosa migliore e dargli la sua conclusione”
Da “Domani nella battaglia pensa a me.” Javier Marías

View original post

LUCIDA VISIONE

Pensieri sparsi

 

Bambini mai cresciuti.

Sicurezze inesistenti.

Adulti colmi di buchi dai quali entra ogni cosa.

Incapacita’ di discernere.

Paure di invasione per una terra che non si e’ mai abitata.

E si chiede amore al nulla.
L’eco della richiesta riempie e confonde .
Illude.
E’ una risposta che sento?
E’ la mia domanda che si e’ fatta risposta?
Si.
Sempre e solo un eco.
Una domanda cosi’ forte da riempire tempi e spazi immensi.

Dovrei raggiungere il mare per avere risposte chiare.

Ripartire da laggiu’.

Ma ormai gli echi li riconosco.

Posso andare dove voglio.

View original post

Idee per rendere carini i vostri piatti

Creando Idee

Se volete fare bella figura, che si tratti di un pranzo in famiglia, di un ritrovo tra amici o di un’occasione speciale, magari una cenetta romantica di San Valentino, non c’è niente di meglio che aprire le danze culinarie impiattando in modo piacevole i vostri stuzzichini e antipasti di pesce, perché gli antipasti, si sa, sono il miglior biglietto da visita che possiate presentare in tavola. Bastano un pizzico di fantasia e qualche buon consiglio. Per impiattare nel migliore dei modi un antipasto di mare dovete giocare con la semplicità degli ingredienti che avete a disposizione, curare la decorazione e non aver paura di giocare con forme e colori. Qualche esempio? Immaginate un vassoio con al centro una tartare di tonno in forma circolare, che avrete ricavato riempiendo e rovesciando una formina rotonda, e, ai quattro lati, un soutè di cozze al limone, una zuppa di ceci, un’insalata

View original post 70 altre parole

Phisical world map

Etiliyle © -poetry and photography ™

Questa è la tovaglietta di un ristorante giappo/cinese dove pranzai un po’ di tempo fa. Essendo rimasta in condizioni perfette decisi di portarmela via. Ora adorna la finestra della mia cucina. Le macchie di luce che si possono vedere in trasparenza sono prodotte dal sole del primo pomeriggio riflesso su una piccola fontana che ho sul balcone. L’effetto dal vivo è molto suggestivo e degno di nota…

View original post

Alessandria è la bicicletta, di Cristina Saracano

Il 2019 sarà l’anno di Coppi, si sa, ma anche di Costante Girardengo,e un anno di vita di Acdb, Alessandria Città delle biciclette festeggia il suo primo anno di attività, chiuso con un numero di visitatori molto alto: 3.299 in tutto il 2018.

Soddisfatto il suo direttore, Roberto Livraghi, che parla di un anno intenso e ricco di iniziative.

In questi giorni è possibile visitare la mostra abbinandola ad “Alesssandria scolpita”, un’altra esposizione che fa luce sulle origini di Alessandria, sempre visibile a Palazzo Monferrato.

Inoltre, domani 17 gennaio, ad Acdb, selfie day con la bici di Fausto Coppi, gentilmente prestata dal figlio Faustino.

Perché Alessandria è una città che pedala!

Portalegna

Creando Idee

Mantenete il legname per il vostro camino in un pratico portalegna: un contenitore funzionale e perfetto sia per il giardino che per l’interno. Avvolgetevi in un morbido plaid e lasciatevi stregare dai giochi di fiammelle del vostro caminetto. Nelle gelide serate d’inverno cosa c’è di meglio che rilassarsi al tepore di un caminetto nella quiete della propria casa o tra le accoglienti mura di uno chalet di montagna? Le braci scoppiettanti e il calore del fuoco creano un’atmosfera unica, molto romantica. Il camino tuttavia deve essere mantenuto nel modo migliore e, perchè questo accada, occorre disporre di tutti gli accessori più adatti. Tra le esigenze degli amanti del caminetto c’è quella di procurarsi uno spazio adatto per tenere sempre a portata di mano la legna da bruciare. Alcuni caminetti hanno una nicchia all’interno del muro impiegata a questo scopo ma, in altri casi, cosa è possibile fare? La soluzione…

View original post 73 altre parole

POESIA

Pensieri sparsi

Non andartene docile in quella buona notte – Dylan Thomas (1951)

Non andartene docile in quella buona notte,
I vecchi dovrebbero bruciare e delirare quando cade il giorno;
Infuria, infuria, contro il morire della luce.

Benché i saggi sappiano che la tenebra è inevitabile,
visto che dalle loro azioni non scaturì alcun fulmine,
Non se ne vanno docili in quella buona notte,

Gli onesti, con l’ultima onda, gridando quanto fulgide
le loro deboli gesta danzerebbero in una verde baia,
S’infuriano, s’infuriano contro il morire della luce.

Gli impulsivi che il sole presero al volo e cantarono,
imparando troppo tardi d’averne afflitto il percorso,
Non se ne vanno docili in quella buona notte.

Gli austeri, in punto di morte, accorgendosi con vista cieca
che gli occhi spenti potevano gioire e brillare come meteore,
S’infuriano, s’infuriano contro il morire della luce.

E tu, padre mio, là sulla triste altura, ti prego,
Condannami…

View original post 22 altre parole

LA PIETRA PAZIENTE

Pensieri sparsi

La mitologia, la religione, la tradizione afgana, i racconti dei vecchi, narrano di una pietra sacra, magica, una pietra che ti metti davanti… davanti alla quale ti lamenti di tutte le  disgrazie, di tutte le sofferenze, di tutti i dolori, di tutte le pene… a cui si confidano tutti i pesi del cuore. Si parla e si parla con questa pietra. E la pietra ascolta, assorbe tutte le parole, i segreti, finché un bel giorno va in frantumi. Si sgretola. E quel giorno si è liberati da tutte le sofferenze, da tutte le pene.

La Pietra paziente e’, quindi, una Pietra di libertà.

View original post

Le tavole d’arte dell’illustratrice Sandra Ghedi

Le tavole d’arte dell’illustratrice Sandra Ghedi

IMG-3273 copia.JPG

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare l’illustratrice Sandra Ghedi, in arte Ghedi Alex.

Sandra Ghedi è un artista di Lonato del Garda che disegna oltre 40 anni su carta Murillo ruvida da 360 gr. usando esclusivamente i pastelli Faber e Caran d’Ache, realizza i disegni su tavole con perla e avana i suoi colori preferiti.

Per realizzare le sue illustrazioni adopera un pennello con acrilico metallizzato e crea uno spessore goccia a goccia che da l’impressione che il disegno esca dal foglio, decisamente interessante l’effetto pelle per il quale usa un gel acrilico bianco. Le dimensioni delle sue tavole sono 35x 50 circa.

Elogio della diversità, di Valter Scarfia


Ricchezze nella diversità.

Vorrei continuare con gli elogi: già pubblicato quello della noia.
Ora vorrei argomentare sulla diversità in un mondo che è votato alla omologazione, alla globalizzazione. “Il mondo è bello perché è vario“. Questo modo di dire contiene un diritto inalienabile che è proprio quello di essere orgogliosi ciascuno della propria Diversità, parole che recitiamo meccanicamente disconoscendone e sconfessandone la reale portata.
Costruire una società dove il diverso non esiste è il sogno di tutti coloro che hanno cercato di imporre la propria idea sugli altri, a volte con la forza, a volte con mezzi più subdoli. Occorre domandarsi allora come mai la diversità faccia così paura al potere, mentre il conformismo sia lodato. La risposta è tanto semplice quanto banale: più il potere ci rende uguali, più i nostri pensieri e comportamenti saranno simili a quelli di migliaia di altre persone, e più facile sarà prevedere e gestire. La società nasce per impedire gli abomini che deriverebbero dall’anarchia, ma quando arriva a controllare troppo, diventa essa stessa un abominio. Noti agli occhi di tutti (o quasi) sono i danni arrecati da potenti dittature, rigide e ben strutturate.

Continua a leggere “Elogio della diversità, di Valter Scarfia”

I miei amici non leggono. Che fare?

Ribloggo questo articolo che mi trova concorde a parte le esperienze che ciascuno si fa di amici che non leggono e non c’è modo di convincerli. La conclusione è triste ma realistica e comunque non devono mai mancare i tentativi e i suggerimenti: chi semina, spesso non può vedere il raccolto.

Plutonia Publications

Per una serie di coincidenze ho sentito delle considerazioni simili – tre o quattro – in poco più di venti giorni.

I miei amici non leggono nulla. Come posso convincerli a cambiare?

La questione non è semplice.
Io la riassumerei così: non puoi farlo. Non puoi cambiarli. Non puoi convincerli a leggere, se non ne hanno voglia.
Magari è triste ma è così.
In passato la situazione era migliore?
Non lo so. Io da ragazzino ho frequentato gente che aveva la passione per la lettura, ma è anche vero che ciascuno di noi cerca – tendenzialmente – persone con cui condividere interessi e affinità varie.
Negli anni ’90 conoscevo un bel po’ di coetanei che amavano i miei stessi libri, ma crescendo ho diversificato le mie frequentazioni.
Sì, sui social conosco soprattutto lettori, autori e blogger, ma su Facebook ci si ritaglia appositamente una bolla di followers (“amici” mi sembra…

View original post 501 altre parole

Cinema Macallè: proiezioni dal 16 al 22 gennaio

Programma delle proiezioni del Cinema Macallè dal 16 al 22 gennaio 2019:

Mercoledì 16 gennaio 2019 – RIPOSO

Giovedì 17 gennaio 2019 – RIPOSO

Venerdì 18 gennaio 2019

IL GIOCO DELLE COPPIE ore 21.00 – Ingresso € 5

Sabato 19 gennaio 2019

SANTIAGO, ITALIA ore 18.30 – Ingresso € 5

IL GIOCO DELLE COPPIE ore 21.00 – Ingresso € 5

Domenica 20 gennaio 2019

SANTIAGO, ITALIA ore 16.30 – Ingresso € 5

IL GIOCO DELLE COPPIE ore 18.30 – Ingresso € 5

SANTIAGO, ITALIA ore 21.00 – Ingresso € 5

Lunedì 21 gennaio 2019

IL GIOCO DELLE COPPIE ore 21.00 – Ingresso € 5

Martedì 22 gennaio 2019

IL GIOCO DELLE COPPIE ore 21.00 – Ingresso € 5

 

Cinema Macallè – Via Marsala 1/A – Castelceriolo, Alessandria
Info 0131 585001 / 334 9488905

Comunicato stampa
Maria Luisa Pirrone

 

Sozzetti: Il ‘corpo intermedio’ delle aziende è in difficoltà anche se la provincia di Alessandria “non è l’ultima della classe”

Il ‘corpo intermedio’ delle aziende è in difficoltà anche se la provincia di Alessandria “non è l’ultima della classe”

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Aumentano le difficoltà del ‘corpo intermedio’ delle imprese alessandrine, benché la provincia “non sia l’ultima della classe” grazie alla diffusa diversificazione e presenza di aziende che innovano ed esportano. Se le prospettive sono “poco favorevoli” per l’economia, pesantemente influenzata dalla “debole domanda interna” e dalle “criticità geopolitiche internazionali”, per l’Alessandrino non mancano le “notizie confortanti” grazie a quelle realtà che “puntando su ricerca e innovazione riescono a mantenere, quando non aumentare, la presenza sul mercato”.

il corpo

Le riflessioni sono di Maurizio Miglietta, presidente di Confindustria Alessandria, che, affiancato dal direttore Renzo Gatti, ha presentato l’edizione numero 177 dell’indagine congiunturale trimestrale cui hanno collaborato un campione di novantotto aziende su circa cinquecento associate.

Che il quadro non sia del tutto a tinte fosche emerge dalla previsione della propensione a investire dichiarata dal 75 per cento del campione e dal grado di utilizzo degli impianti indicato al 76 per cento.

Se il comparto metalmeccanico rallenta e la chimica è pressoché stabile, c’è il settore della gomma-plastica che prevede un +25 per la produzione e un +13 per gli ordini (quelli all’esportazione sono dati in crescita per un +25). E sono proprio gli ordini a rappresentare la cartina al tornasole dello stato di salute dell’economia industriale provinciale. Continua a leggere “Sozzetti: Il ‘corpo intermedio’ delle aziende è in difficoltà anche se la provincia di Alessandria “non è l’ultima della classe””

Battisti, senatori Lega incontrano Alberto Torregiani, vicini ai familiari delle vittime, dalla parte della giustizia

Battisti, senatori Lega incontrano Alberto Torregiani, vicini ai familiari delle vittime, dalla parte della giustizia

batt senatori lega torregianibatt senatori lega torregiani 2batt sen bergesio con torregiani

Roma, 16 gen – “È stato un piacere e un onore poter incontrare Alberto Torregiani. Come ha dichiarato il nostro capogruppo Massimiliano Romeo, siamo vicini a lui e a tutti i familiari delle vittime. Da parte nostra, un enorme ringraziamento alle forze dell’ordine e a tutti coloro che, per tutto questo tempo, hanno portato avanti la battaglia per poter riportare il criminale e fuggitivo Cesare Battisti in Italia e consegnarlo alla giustizia”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, Senatore della Lega, a margine dell’incontro oggi a Roma tra i senatori Lega e Alberto Torregiani, figlio del gioielliere ucciso nel 1979 dai Pac, lui stesso ferito nella sparatoria.

Ufficio Stampa Lega Senato

I beni confiscati sono COSA NOSTRA: flash mob di Libera a Sale (AL)

Di Maria Luisa Pirrone

Il Presidio Anna Pace – Libera di Alessandria ha organizzato per sabato 19 gennaio un flash mob a Sale (AL) per sostenere il riutilizzo dei beni confiscati alle mafie in Piemonte, e in particolare nella nostra provincia.

L’appuntamento è alle 11 davanti al Municipio di Sale, in via Manzoni 1.

L’evento è promosso dal Presidio in collaborazione con il Comune di Sale.

Social media e depressione negli adolescenti

ORME SVELATE

Alcuni fattori dei social media sono stati collegati al disturbo depressivo maggiore (MDD) in uno studio pubblicato da Journal of Applied Biobehavioural Research of Millennials. Nello studio di 504 Millennials (coloro che sono nati dal 2000 in poi) che usano attivamente Facebook, Twitter, Instagram e/o Snapchat, le persone che hanno soddisfatto i criteri per MDD hanno ottenuto punteggi più alti nella scala delle dipendenze dei social media, erano più propensi a confrontarsi con gli altri meglio di quanto non fossero, e ha indicato che sarebbero stati più infastiditi dall’essere taggati in immagini poco lusinghiere.

Social Media (Vinnie Nauheimer)

Per quanto riguarda le interazioni sociali, quelli con MDD hanno meno probabilità di pubblicare foto di se stessi insieme ad altre persone e hanno segnalato meno followers. Mentre questo studio mette in evidenza i comportamenti sui social media associati alla depressione maggiore, è importante riconoscere che l’uso dei social media può offrire…

View original post 125 altre parole

Un viaggio.

Memorabilia

Ti vedevo trascinare il giorno

come una valigia

verso un treno che è lontano.

Avevi il corpo di una rosa

esile e spinoso,

ma l’autunno non concede

tempo alla magrezza.

Poi ti ho visto che volavi

fra petali scarlatti

mentre ti inseguivo

a mani e bocca aperte.

Osservavo il tuo mutare

finché polvere hai interrotto

il cammino verso un viaggio

che ritorno non aveva.

Ti ho rivisto ed eri un solco

sul mio viso e nel ricordo

ed è allora che ho capito

che una storia non finisce

finché avrà da raccontare

al vento messaggero.

View original post

Gennaio alla Biblioteca Luzzati

Gennaio alla Biblioteca Luzzati

Casale Monferrato: Riprendono a partire dal 23 gennaio le iniziative a partecipazione gratuita alla Biblioteca delle Ragazze e dei Ragazzi Luzzati, situata all’interno del Castello di Casale Monferrato.

genn locandina letture npl storie da toccare e ascoltare 23-1-2019

Mercoledì 23 gennaio alle ore 17 per “Nati per leggere Piemonte” sostenuto dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del programma “ZeroSei”, ci sarà un nuovo appuntamento con Nati per leggere con i racconta storie: “Storie da toccare, storie da ascoltare” con letture a cura del personale della Biblioteca.

genn locandina laboratorio orticolo 24-1-2019 come le piante si

Giovedì 24 gennaio alle ore 17 si terrà “Come le piante si difendono dal freddo”, un nuovo appuntamento con il laboratorio orticolo curato dal professor Giovanni Ganora. È prevista una prima parte dedicata alla teoria e una seconda alla pratica.

genn locandina parliamo di animali 30-1-2019 vita nel sottosuolo

Mercoledì 30 gennaio alle ore 17 per il ciclo “Parliamo di Animali” a cura dell’Ambulatorio Veterinario Associato Pegaso, il dottor Sergio Bodriti terrà l’incontro con piccole nozioni sugli animali “La vita nel sottosuolo”.

Maggiori informazioni: biblioluzzati@comune.casale-monferrato.al.it e ai numeri 0142 444308, 0142 444302 e 0142 444297.

23° Verseggiando sotto gli astri “L’Aurora della pace” a Sandigliano (BI)

(by I.T.K.)

Carissimi!

Invitiamo a partecipare al nostro evento teatrale previsto in programma per SABATO 23 FEBBRAIO 2019 dalle ore 17.00. alle 20.00.

● Titolo dell’evento:

“L’ AURORA DELLA PACE”

● LUOGO: TEATRO CENTRO POLIVALENTE COMUNALE, SANDIGLIANO (BIELLA BI), via MAROINO 12 (sala per circa 100 persone).

● COME PARTECIPARE AL READING

Per aderire alla selezione dei poeti bisogna SPEDIRE 2 poesie aderenti al tema suggerito “L’ AURORA DELLA PACE”, di max. 35 versi cad (oppure una lunga), accompagnate da un breve CV letterario alla MAIL:

verseggiando.eventi@yahoo.it

SCADENZA SELEZIONE ELABORATI: 1 FEBBRAIO 2019

In oggetto mail scrivere:

L’ AURORA DELLA PACE

L’elenco dei poeti selezionati verrà pubblicato dopo la chiusura del bando entro il 4 febbraio 2019.

● SUGGERIMENTI TEMATICI

“L’AURORA DELLA PACE”

– vasto significato della frase riguardante sia la pace sulla Terra che la pace interiore, spirituale, l’armonia della natura e dell’uguaglianza di tutti gli esseri viventi, il diritto alla vita, la pace universale, le libere riflessioni a tema etc.

● OSPITI SPECIALI

Programma verrà arricchito con il RECITAL del CORO A.N.A. “LA CESËTA” del Comune di Sandigliano

e uno spettacolo – performance teatrale della bravissima ATTRICE drammatica DOMITILLA COLOMBO

Con la partecipazione del talentuoso pianista cantautore CORRADO COCCIA

Vi aspettiamo numerosi!

Ingresso libero e gratuito.

Organizzazione:

Izabella Teresa Kostka in collaborazione con Umberto Barbera, l’Associazione Amici del Cinema, Gli Alpini A.N.A. di Sandigliano.

Evento Facebook:

https://m.facebook.com/events/1763571460437429

Per ogni info oppure domanda:

verseggiando.eventi@yahoo.it

Sito ufficiale del programma:

https://verseggiandosottogliastridimilano.wordoress.com/

DOV’E’?, di Roberto Busembai

DOV’E’?, diRoberto Busembai

dov'e'?

DOV’E’?

Dov’è il profondo
che io possa fermarmi,
perchè questo continuo scivolare
mi trattiene il mondo
e io non so volare?
Dov’è la fine di un tormento,
per poter finalmente respirare
sarà dolore non saperti sempre
ma meglio avere le certezze
che navigare nel vano sperare?
Dov’è che mi posso fermare
e riprendere il mio lento
ma immenso camminare?

Roberto Busembai (errebi)

Immagine by Sandy Phimester

Restiamo costantemente sorpresi, di Giusy Del Vento

Restiamo costantemente sorpresi, di Giusy Del Vento

Restiamo costantemente sorpresi .jpg

Restiamo costantemente sorpresi
se il ciclo malgrado noi continua
Tornerà la luce i giorni lunghi
perciò sprangheremo le porte
verranno le rondini per fare il nido
le abbatteremo con le fionde
I boccioli saranno strappati per gioco
e dei fiori non sopporteremo l’odore
Né primavera né estate ci vedranno felici
patiamo troppi insetti o troppo caldo
troppo rumore e troppa bellezza
superflua, improduttiva
Scruteremo irritati con odio il mare
come i bambini nei luoghi di mercato
con le facce lunghe, resteremo coperti
dentro casa con le persiane accostate
Invano canteranno e balleranno per noi
siamo sempre in spasmodica attesa
di un nuovo inverno, per poterne parlar male

Giusy Del Vento

#poesia #poem #poemas #insoddisfatti #ipercritici #vita #ciechi #bellezza#ciclo #stagioni #Puglia #Canosa #GiusyDelVento #felicità #sensodellavita#poesiaitaliana #Italy #joy

Giovedì della lettura alla Biblioteca civica con l’illustratore Andrea De Negri

Giovedì della lettura con Andrea De Negri

Tortona: Sono oltre 50 i bambini che partecipano ai giovedì della lettura organizzati dalla Biblioteca Civica Tommaso de Ocheda, in questa edizione ispirati al filone investigativo; tutte le settimane alle ore 16,30 vengono infatti proposti brani tratti dalla collana di racconti di Arthur Conan Doyle “Sherlock Holmes,”.

lettura scherlock holmes locandina 3

Giovedì 17 gennaio 2019, alle ore 16,30 i bambini avranno la possibilità di disegnare i protagonisti dei  loro racconti preferiti insieme fumettista Andrea De Negri, illustratore anche della serie Geronimo Stilton, che sarà presente in Biblioteca un giovedì al mese, per sviluppare questo interessante e fantasioso progetto con i giovani lettori.

Lunedì scorso ha avuto inizio anche il concorso a premi “Il Mangialibro”, rivolto a i lettori in età compresa tra i 6 e i 12 anni, che registra circa 40 iscritti, che come ogni anno, con entusiasmo, si sono precipitati a scegliere i libri dei loro scrittori preferiti.

Anche e soprattutto grazie a queste iniziative, che coinvolgono tanti giovani, prosegue l’impegno di Tortona per confermarsi e rafforzare sempre più il meritato riconoscimento di Città che Legge.

Come si viveva in Alessandria tra il 1000 e il 1200?

Come si viveva in Alessandria tra il 1000 e il 1200?

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Come vivevano gli alessandrini tra il 1000 e il 1200, lo raccontano Piercarlo Fabbio e Teseo Sassi, con la collaborazione di Mauro Remotti, nel libro: “L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio”. La vita quotidiana al tempo della fondazione di Alessandria e del Barbarossa.

libro-dupp

“L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio”, come nasce il libro, gli autori, temi trattati, disegni e caratteristiche tecniche editoriali

Alessandria, al Museo della Gambarina conferenza stampa di presentazione del libro di Piercarlo Fabbio e Piero Teseo Sassi, con la collaborazione di Mauro Remotti: “L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio”. Il libro sarà in vendita presso il Museo della Gambarina.

Come nasce il libro, gli autori, temi trattai e disegni

fabbio-e-sassi-conf-stampa

Come nasce il libro

Un giorno può capitare di incontrarsi sulla passerella pedonale del ponte Meier… Quel manufatto era stato costruito proprio per questo. Per far incrociare le persone in arrivo da diverse anime di Alessandria.

La lunghezza del passaggio era quella di una piazza del tempo, che durava da 850 anni. Così era successo a Teseo e Piercarlo. Il primo veniva dalla Cittadella, cioè da Bergoglio; il secondo dal centro di Alessandria, ossia Rovereto. E lì avevano incominciato a discutere, senza essersi preparati prima, senza sapere il perché, senza la sicurezza delle cose certe e conosciute, senza tentennamenti.

Avevano preso a parlare della nascita di Alessandria, addirittura spingendosi a ipotizzare come potesse funzionare quel territorio senza ancora la presenza di una città. Deserto o viva plaga animata quel tanto che basta per essere considerata già socialmente pregevole? E perché doveva proprio lì nascere un’urbe?

Si erano dunque ritrovati nella biblioteca del Museo della Gambarina. Non si erano neppure dati appuntamento, ma erano lì, l’uno di fronte all’altro.

E così si erano seduti e si erano messi a parlare… Continua a leggere “Come si viveva in Alessandria tra il 1000 e il 1200?”

Marcella Graziano. Libri dal Vivo – ospite Elda Lanza: una scrittrice dalla parte delle donne

Libri dal Vivo – ospite Elda Lanza: una scrittrice dalla parte delle donne.

Tortona: Prosegue la rassegna Libri dal Vivo, che in questa edizione celebra le conquiste raggiunte dalle donne, dal ’68 ad oggi, attraverso una serie di incontri con scrittrici che realizzano, attraverso i loro lavori, un percorso nell’universo culturale femminile.

libri 4. lanza 18.01

elda-lanza-imparerò-il-tuo-nome-982x540

Venerdì 18 gennaio, alle ore 17,30 presso la Biblioteca Civica Tommaso de Ocheda di Tortona, l’Assessore alla Cultura Marcella Graziano introduce l’incontro con Elda Lanza, giornalista, scrittrice ed esperta di comunicazione, nota al grande pubblico come prima presentatrice della televisione italiana.

Elda Lanza definita “un romanzo vivente” è certamente una scrittrice dalla parte delle donne e venerdì presenterà i suoi lavori più recenti: “Uomini”, “Funerale di donna Evelina” e “Quasi un uomo”, ma è anche docente di storia del costume e non mancherà di fare un accenno anche a “Il  tovagliolo va a sinistra”, perchè spera che l’educazione, non il galateo, che ritiene facoltativo, resti d’obbligo per tutti.

foto Elda Lanza: https//www.illibraio.it

M5S. Bassa Valle Scrivia: quale futuro per la nostra agricoltura?

Bassa Valle Scrivia: quale futuro per la nostra agricoltura?

Il Movimento 5 Stelle di Castelnuovo Scrivia, venerdì 18 gennaio alle 20.45, organizza una serata di confronto dal titolo: “Bassa Valle Scrivia: Quale futuro per la nostra agricoltura?” presso la sala Pessini in Piazza Vittorio Veneto. Gli agricoltori presenti potranno interloquire, moderati dal Consigliere Nabila Balduzzi, con il Senatore Fabrizio Trentacoste, la Senatrice Susy Matrisciano, l’Europarlamentare Tiziana Beghin e il Consigliere regionale e agricoltore Paolo Mighetti.

serata agricoltura castelnuovo scrivia.jpeg

L’agricoltura si trova oggi ad affrontare molteplici criticità, la volubilità dei mercati sempre più depressi e con domanda interna in calo, sia dalle politiche di questo modello di Europa che si sono concretizzate in un eccesso di burocrazia e di restrizione creditizia che stanno impedendo di fatto lo sviluppo e la crescita del settore.

Ad aggravare il tutto l’incombenza dei cambiamenti climatici i cui effetti potrebbero essere devastanti minando l’esistenza delle aziende in un prossimo futuro. Occorre urgentemente dare delle risposte in ambito politico sia nazionale che regionale in chiave non assistenzialistica ma di attenzione e di rilancio di un settore che ancora può dare molto in termini di Pil e occupazione. Continua a leggere “M5S. Bassa Valle Scrivia: quale futuro per la nostra agricoltura?”

Vittoria M5S: La Commissione Europea conferma i dazi sul riso cambogiano importato in Europa da Cambogia e Birmania

Vittoria M5S: La Commissione Europea conferma i dazi sul riso cambogiano importato in Europa da Cambogia e Birmania

Tiziana Beghin, eurodeputata del MoVimento 5 Stelle, accoglie con soddisfazione la decisione dell’esecutivo europeo: “Era il 2014 quando iniziammo la battaglia a tutela del nostro riso: finalmente le 4000 imprese italiane potranno respirare una boccata d’ossigeno

tiziana-beghin

Era il 14 dicembre 2018 quando il Consiglio europeo, non avendo raggiunto una posizione univoca, passava alla Commissione la palla per la decisione sull’implementazione della clausola di salvaguardia sul riso proveniente da Cambogia e Birmania, a cui l’Europa aveva concesso, con un precedente accordo, importazioni a dazio zero.

Oggi, il Collegio dei Commissari si è finalmente espresso in favore del provvedimento, per soddisfazione del MoVimento 5 Stelle: “Era il 2014 – dice Tiziana Beghin, eurodeputata del M5S – quando iniziammo la nostra campagna a tutela del riso italiano, messo in pericolo da un vertiginoso aumento del 4.000% delle importazioni da Cambogia e Birmania, passate da 5 a 386 mila tonnellate, che aveva generato una forte distorsione del mercato con contrazioni dei prezzi fino al 40%”.

Oggi – continua Beghinsiamo molto soddisfatti dell’esito della nostra battaglia, che in questi anni ci ha visto al fianco di risicoltori e rappresentanti di categoria. Grazie alla nostra ininterrotta pressione istituzionale e a un perfetto gioco di squadra possiamo festeggiare l’introduzione di un dazio di 175€ a tonnellata sul riso cambogiano e birmano: finalmente le 4000 imprese e famiglie che producono un’eccellenza tutta italiana potranno respirare una boccata d’ossigeno”.

  

“Tu mi guardi, invisibile e splendido” di Patrizia Caffiero

dal blog Prima della pioggia

16938657_10211885835851973_1373817014466754481_n

La scrittura è un maestro:
mi attengo al dovere di cucinare il giorno
prendere la posta, fare le scale in fretta.

Spingo la schiena e le gambe fuori dal letto
mi ammalo di te,
che mi guardi, diventato invisibile, ma ironico
appoggiato alla porta della stanza segreta.

Con mezza faccia mi sorridi, in penombra.
Ti dimentico: e tu riaffiori come la piena,
soffi sulle guance senza voce
un colpo di tosse reclami, un piccolo pianto.

Te lo concedo, ma allora
ti affronto, maldestra:
– non cercai di ottenere che l’aria
ebbi la tua attenzione, ma senza pagare il biglietto.
Non dovevo essere altro che autentica,
e con me, ti potevi permettere di essere semplice.

Presi la decisione, presi il controllo sulla questione.
Non ho il potere:
ho il controllo del pettine
del coltello con cui ho reciso il gambo del fiore
ho il controllo della porta sbarrata.
Ho il controllo di parte delle lacrime.

Tu, hai il potere di non scomparire.
Tu continui ad abitare nella stanza segreta
con me.

Mi spezzi, mi incateni, di Asianne Merisi

Mi spezzi, mi incateni. di Asianne Merisi

mispezzi mi

Mi spezzi, mi incateni.
Ti incateni e ti spezzi,
come scintille legate alle ciglia
che cadono nelle tue braccia,
Che si posano sulle mie mani.
Come si va,
come si sta
senza un perché,
senza un ma,
nei giri di un ti amo,
nei rimpianti di un destino.
Tu droga, dipendenza da demoniaca impazienza,
custodisci le mie emozioni,
torna nelle mie voglie.
Non mi chiedere cos’è,
non mi chiedere cos’ho,
non mi chiedere perché.
In un alba che bacia il ventre,
in un tocco che ti sorprende.

#oltreMeAsianneMerisi
14 Gennaio 2019

“L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio”, come nasce il libro, gli autori, temi trattati, disegni e caratteristiche tecniche editoriali

“L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio”, come nasce il libro, gli autori, temi trattati, disegni e caratteristiche tecniche editoriali

Alessandria, al Museo della Gambarina conferenza stampa di presentazione del libro di Piercarlo Fabbio e Piero Teseo Sassi, con la collaborazione di Mauro Remotti: “L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio”. Il libro sarà in vendita presso il Museo della Gambarina.

Come nasce il libro, gli autori, temi trattai e disegni

Fabbio e Sassi conf stampaLibro dupp

Come nasce il libro

Un giorno può capitare di incontrarsi sulla passerella pedonale del ponte Meier… Quel manufatto era stato costruito proprio per questo. Per far incrociare le persone in arrivo da diverse anime di Alessandria.

La lunghezza del passaggio era quella di una piazza del tempo, che durava da 850 anni. Così era successo a Teseo e Piercarlo. Il primo veniva dalla Cittadella, cioè da Bergoglio; il secondo dal centro di Alessandria, ossia Rovereto. E lì avevano incominciato a discutere, senza essersi preparati prima, senza sapere il perché, senza la sicurezza delle cose certe e conosciute, senza tentennamenti.

Avevano preso a parlare della nascita di Alessandria, addirittura spingendosi a ipotizzare come potesse funzionare quel territorio senza ancora la presenza di una città. Deserto o viva plaga animata quel tanto che basta per essere considerata già socialmente pregevole? E perché doveva proprio lì nascere un’urbe?

Si erano dunque ritrovati nella biblioteca del Museo della Gambarina. Non si erano neppure dati appuntamento, ma erano lì, l’uno di fronte all’altro. Continua a leggere ““L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio”, come nasce il libro, gli autori, temi trattati, disegni e caratteristiche tecniche editoriali”

L’amore è così – di Marina Vicario

L’amore è così!

Non importa quanti doni
porterai alla mia porta,
regalali a chi non li merita.
Non desidero
quello che posso
toccare.
Non ho bisogno
di ciò che
si può contrattare
o contare.
Sono d’ amore
i miei desideri,
prendili tu se lo vorrai.
Regalami un cuore,
senza luccichii di disonestà
mascherati da buone intenzioni.
Fa’ che siano
magiche le tue parole.
Rapiscimi
e non lasciarmi mai più.

Marina Vicario

Sono io che ho sbagliato, di Fabio Bonetti

Sono io che ho sbagliato, di Fabio Bonetti

È l’amore che ti tiene in vita ღ

Sono io che ho sbagliato.
Ho pensato che con me avresti potuto
imparare ad amare.
Invece non ne sei capace
perchè pensi solo ai tuoi gesti,
ti concentri su quello che fai,
su quello a cui rinunci.
Tu le rinunce degli altri nemmeno le vedi.
Credi che sia facile stare con te?
Sappi che starti accanto è faticoso.
Non sai quanti pensieri,
quanti attese,quante delusioni,
quante lacrime, quanti pianti.
Tutti in silenzio.
Tu hai schiacciato tutte le mie emozioni.
Sei così preso da te stesso
che nemmeno ti accorgi
di tutto quello che una persona
sopporta per stare con te.
~ Fabio Bonetti ~

La scrittrice Daniela Carelli si presenta ai lettori di Alessandria today

La scrittrice Daniela Carelli si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la scrittrice Daniela Carelli, della quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista in esclusiva per il blog a cura del poeta Marcello Comitini.

Daniela Carelli copia.jpg

Daniela Carelli è nata a Napoli e vive a Milano dal 2000.

Laureata all’Accademia di Belle Arti, ama definirsi una “donna multitasking” (polifunzionale).

Creativa a 360° è vocal coach, scrittrice, blogger e cantautrice.

Ha collaborato con artisti quali: Edoardo ed Eugenio Bennato, Peppino di Capri, Audio 2, Bocelli e tanti altri…

Ha scritto canzoni per artisti come Gigi Finizio, Alessandro Safina e Antonino.

E’ vocal coach: insegna canto moderno, tecnica vocale ed emozionale. Suo il metodo originale VoicEmotion®.

Sito: www.danielacarelli.it

In qualità di scrittrice, nel 2011 pubblica il suo romanzo d’esordio “Volevo fare la segretaria” edito da Sassoscritto Editore. Continua a leggere “La scrittrice Daniela Carelli si presenta ai lettori di Alessandria today”

PER   GIANPIERO   ARMANO, di Elvio Bombonato

PER   GIANPIERO   ARMANO, di Elvio Bombonato

armano

Alessandria: In poco tempo due grandi sacerdoti di Alessandria ci hanno lasciato: don Giovanni Carpenè e don Gianpiero Armano.  Eguali eppure diversi:  eguali nella loro determinazione di  vivere il Vangelo  nella società; diversi, ma complementari, negli impegni.  Don Gianpiero faceva l’insegnante, “di materie letterarie, non di religione”, teneva a precisare, senza polemica. 

Laureato in Lettere, lo conobbi all’inizio degli anni ’70, al Sindacato Scuola CGIL.  Oure lui aveva passato le prove scritte del Concorso del 1974, l’ultimo nazionale, e mi disse che non aveva intenzione di presentarsi agli orali. Lo coprii di vituperi; per fortuna mutò parere, e vinse sia quello delle Medie inferiori sia delle Superiori. 

Lo ritrovai collega, quando arrivò all’Istituto Magistrale “Saluzzo”. Da insegnante era la stessa persona: oblativa, capace di ascolto, ma anche ferma nell’esortazione, buona ma non lassista, carismatica e autorevole.  Continua a leggere “PER   GIANPIERO   ARMANO, di Elvio Bombonato”

Primo verdetto: Juve e Milan si giocano la Supercoppa in Arabia Saudita. La Stampa

Tutto esaurito a Gedda: partita secca alle 18,30 su Raiuno. I cannibali bianconeri inseguono il 10°trofeo dell’era Allegri, i rossoneri cercano la prima gioia del nuovo ciclo. Tutti gli occhi su Ronaldo e su Higuain, ex in cerca di rilancio.

Ronaldo contro Zapata nel Milan-Juventus di campionato, vinto 2-0 dai bianconeri a S. Siro

ANTONIO BARILLÀ INVIATO A GEDDA

Il King Abdullah Stadium, stile arabeggiante e linee avveniristiche, svela, con i suoi riflessi dorati, perché è chiamato «gioiello splendente». Attorno la cittadella sportiva con il palazzetto, la pista d’atletica e la piscina, gli stand del villaggio dedicato ai tifosi, gli uffici del principe Abdul Aziz bin Turki Al-Faisal che attraverso i grandi eventi porta il mondo in Arabia Saudita e l’Arabia Saudita nel mondo.

La Supercoppa italiana rientra in questo progetto, la febbre è alta, l’attesa spasmodica: tutto esaurito e popolazione divisa, maglie di Juventus e Milan tra quelle biancoverdi di Al Hittad e Nazionale, qualcuna della Liga che prima dei Mondiali è stata culla di nove glorie locali.

Storie opposte

È la Serie A, adesso, a calamitare però l’attenzione, inutile dire che Ronaldo è il più acclamato, gli appassionati che piantonano gli hotel e i centri d’allenamento si scaldano anche per i campioni di ieri, Nedved e Maldini. I due dirigenti scrivono storie opposte, il bianconero rappresenta la continuità di un ciclo felice, il rossonero garante di una strategia che vuole restituire il Milan ai fasti d’un tempo.

La Supercoppa diventa così una sfida che va oltre palmarès e prestigio, sliding door tra il cannibalismo della Juve e la ribellione del Milan, tra la società di Agnelli che vuole dominare ancora in Italia – esorcizzando l’incantesimo che la perseguita nella manifestazione – e quella di Elliot che sogna il primo trofeo. Senza contare che la vincente batte comunque un record: nessuna squadra ha vinto 8 Supercoppe, Juve e Milan sono a quota sette.

Sorgente: Primo verdetto: Juve e Milan si giocano la Supercoppa in Arabia Saudita – La Stampa

Giù le banche in Borsa. Salvini contro la Bce: “È un attacco all’Italia”. La Stampa

Draghi: “L’incertezza mina l’Ue. Siamo pronti alla recessione” Il mea culpa di Juncker sull’austerità. Di Maio: “Lacrime di coccodrillo”

Matteo Salvini, il vice presidente del Consiglio e segretario della Lega

MARCO BRESOLIN INVIATO A BRUXELLES
Nonostante le rassicurazioni arrivate da diversi istituti di credito, non si placa il pressing dei mercati sulle banche italiane dopo la stretta della Bce sui crediti deteriorati.

E poco importa se le raccomandazioni di Francoforte a Mps non si applicheranno in maniera generalizzata: la richiesta all’istituto senese di coprire integralmente gli Npl entro il 2026 ha generato un forte clima di sfiducia tra gli operatori finanziari, che temono misure simili anche per gli altri istituti.

Ma oltre alle ricadute in Borsa, si è subito acceso lo scontro politico, con il vicepremier Matteo Salvini che ha puntato il dito contro «il nuovo attacco della vigilanza Bce al sistema bancario italiano».

Da Strasburgo, dove è intervenuto in Plenaria per presentare la relazione annuale dell’Eurotower, Mario Draghi non ha replicato.

La giornata di ieri ha registrato una chiusura in lieve perdita per Milano (-0,03%), con gli istituti di credito in profondo rosso. Monte dei Paschi è risultata ancora di gran lunga la peggiore (-7,65%), ma hanno sofferto pure Ubi (-4,97%), Bper (-4,74%), Banco Bpm (-4,13%) e Unicredit (-3,16%).

Più contenute le perdite per Intesa, con un calo dell’1,25%. Secondo gli analisti di Mediobanca, la stretta della Bce potrebbe costare 15 miliardi di euro al sistema bancario italiano. Ma diversi analisti ritengono invece estremamente pessimistico questo scenario, visto che le richieste alle altre banche saranno molto più graduali. Anche perché è certo che la Bce prenderà decisioni «caso per caso».

Nei mesi scorsi la pubblicazione dell’Addendum sui crediti deteriorati aveva infatti provocato l’irritazione dei legislatori Ue, in particolare del Parlamento. Ma tutto era stato chiarito. Nonostante questo, Salvini ha colto l’occasione per passare all’attacco.

Anche a costo di trasformarsi in difensore dell’istituzione guidata da Jean-Claude Juncker: «La Bce scavalca, aggravandole, le recenti decisioni della Commissione», dice il ministro dell’Interno. E accusa Francoforte di «fare un uso politico dei poteri che le sono attribuiti»… continua su: Giù le banche in Borsa. Salvini contro la Bce: “È un attacco all’Italia” – La Stampa

Gaza, Hamas spara al posto di blocco. Tre carabinieri assediati nella sede Onu. La Stampa

I militari italiani forse scambiati per forze armate israeliane. E scatta l’inseguimento e lo scontro a fuoco

L’ingresso del quartier generale delle Nazioni Unite a Gaza City

GIORDANO STABILE INVIATO A BEIRUT
Tre carabinieri circondanti e asserragliati nella sede dell’agenzia Onu Unrwa a Gaza, con i miliziani di Hamas che vogliono prenderli in consegna e interrogarli.
L’Italia e il movimento islamico palestinese che governa la Striscia dal 2007 sono arrivati a un passo dallo scontro armato, probabilmente per un equivoco che poteva portare a conseguenze gravi, in una crisi fulminea che dovrebbe risolversi oggi con la mediazione delle Nazioni Unite.
È una missione che non ha nulla di particolare, e le relazioni fra le istituzioni italiane e i palestinesi sono cordiali. Oltretutto la cooperazione italiana è molto apprezzata… continua su: Gaza, Hamas spara al posto di blocco. Tre carabinieri assediati nella sede Onu – La Stampa