“Momenti di poesia” – di Paola Cingolani – La finta distanza

Scegliere è responsabilità

per sé e per gli altri

esistendo nel mondo

siamo in relazione

_valiamo per il fatto

non conta il detto_ e

guardando la gente

offrirmi il suo niente

come fosse rarità

vedo

gli appuntamenti fasulli

meno d’inutili orpelli

pertanto scelgo

concedendo signorile

la mia assenza ché

più semplice per me

è stare meglio senza.

 
La finta distanza

non ch’io la contempli eccellenza

_semmai è mancanza di valenza

e cosa priva di alcuna sostanza_

che mi diventa particolare velleità

perché nessuno quasi prima

ha osato tanto sgarbatamente

dedicarmi strani lemmi inutilmente.

Paola Cingolani – 16 maggio 2019

22089359_1082951368508923_3812557828354617473_n

OSTIA ANTICA, di Silvia De Angelis

Ostia_antica-14

Ostium, ovvero “bocca di fiume” è il nome da cui trasse origine Ostia, città commerciale cresciuta intorno all’omonimo porto. Fu uno strategico punto di collegamento tra Roma e importantissime vie di comunicazione come il Tevere e il Tirreno; ebbe quindi un ruolo di primo piano nella storia romana.

Quanto rimane oggi ,di questa antica metropoli, rappresenta uno dei migliori esempi di città romane giunti fino a noi. Visitandola, abbiamo un’idea di vari aspetti della vita del passato,infatti accanto a templi, terme, case signorili e palazzi, notiamo anche botteghe, osterie e magazzini.

Ci è stato tramandato che Ostia venne fondata nel VII secolo a.C: da Anco Marzio, quarto re di Roma, ma antichi resti testimoniano che il primo nucleo, _costituito dal “castrum”(cittadella fortificata), risale invece al IV secolo a.C.

Nel II secolo a.C., la città si ampliò anche fuori dal castrum, ebbe un notevole sviluppo e l’aumento della ricchezza e della popolazione, indusse a trasformazioni sociali ed urbanistiche.

L’antico Capitolium (tempio dedicato a Giove, Giunone e Minerva) divenne il foro; in esso si edificarono la basilica, la curia e le terme; con Augusto sorse il teatro. L’uso del mattone nelle costruzioni diede inizio alle insulae (palazzi) di affitto a vari piani e sorsero così interi quartieri cittadini.

Vista la natura commerciale di Ostia, rappresentava una città cosmopolita, con abitanti di diverse razze, lingue, culture, religioni. Sono stati eretti templi dedicati, oltre che divinità locali, a Mitra (persiana), Cibele (frigia), Iside (egiziana) e di recente è stata anche scoperta una sinagoga.

L’autentico porto di Ostia fu costruito da Claudio nel 42 d.C., nei pressi dell’attuale porto di Fiumicino, in seguito ampliato da Traiano. Ostia rappresentò il centro di smistamento dei beni commerciali diretti a Roma, e crebbe in ricchezza e prestigio, fino a  toccare il massimo splendore con la ristrutturazione urbanistica di Adriano (contava 100.000 abitanti).

Con le invasioni barbariche, declinò l’impero romano e iniziò anche la decadenza di Ostia, che lentamente venne abbandonata e le sue imponenti rovine finirono interrate.

Nel IX secolo d.C. papa Gregorio IV costruì qui un centro abitato denominato Gregoriopoli; si persero così le tracce dell’antica Ostia

Gli scavi iniziarono nell’800 e proseguono ancora oggi, sebbene molto sia stato fatto, per l’ammirazione del visitatore moderno. (@Silvia De Angelis)

Image1

Cripta-Balbi

teatro-ostia-antica

Ostia Antica, sarcofago decorato

 

Tangenti, arrestato il sindaco leghista di Legnano. M5s: ‘Cacciatelo’ – Lombardia – ANSA.it

Ai domiciliari anche l’assessore alle opere pubbliche della giunta della città simbolo della Lega

Azzerata la giunta leghista di Legnano: ai domiciliari il sindaco e l’assessore alle opere pubbliche, in carcere l’assessore al bilancio. Gravi le accuse della procura che parla tra l’altro di ‘scarsissimo senso della legalità’.

Gianbattista Fratus, della Lega, è tra gli arrestati nell’operazione su turbata libertà degli incanti e corruzione elettorale dei finanzieri del Comando Provinciale di Milano, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio. A Fratus sono stati concessi gli arresti domiciliari così come all’assessore alle opere pubbliche Chiara Lazzarini. In carcere invece l’assessore al bilancio e vicesindaco del comune di Legnano Maurizio Cozzi. I tre sono indagati a vario titolo per turbata libertà degli incanti, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e corruzione elettorale.

All’attacco sul tema corruzione il vicepremier M5s, Luigi Di Maio. ‘E’ chiaro ed evidente che c’è un’emergenza corruzione, una Tangentopoli bis, che colpisce tutti i partiti e noi dobbiamo arginare questi fenomeni’. E anche il ministro Bonafede interviene: “Non commento mai le indagini in corso, ho massimo rispetto per l’autonomia della magistratura che deve lavorare in pace ma rilevo – dice il ministro – che in Italia c’è una emergenza corruzione“.

“Io faccio un appello a chi vuole dare un chiaro segnale: in Italia questa nuova Tangentopoli deve essere punita non solo con la magistratura ma con il voto degli italiani“, ha detto ancora Di Maio in diretta su facebook. “Chiedo agli italiani di dare un segnale ben chiaro a tutte le forze politiche coinvolte dicendo che noi una nuova Tangentopoli non la vogliamo. Ed è il momento di dire che lo spazzacorrotti e la legge sul voto di scambio richiedono altri leggi, richiede una legge sul conflitto di interesse, e una legge sulle lobby”, sottolinea… continua su Tangenti, arrestato il sindaco leghista di Legnano. M5s: ‘Cacciatelo’ – Lombardia – ANSA.it

Libri: “Fiori estinti” di Mattia Tarantino, recensione di Donatella Pezzino

 

“Fiori estinti” è un libro di ossa e di memoria. Ma, soprattutto, è un diario spirituale. Mattia Tarantino vi si riversa intero, aprendo le vene del sogno, togliendo il velo alla realtà visibile e alla stessa vicenda umana. Accedendo da una remota zona del suo intimo ad una ideale via di conoscenza: il passato. E non il passato dei ricordi, bensì quello della reminiscenza.

Fui sarto in Palestina: ricucivo
le vertebre di Cristo a croci marce
e fiorellini, i fiorellini
si scheggiano nell’erba che rivela
le ferite e la salvezza.

Un cammino a ritroso per tornare alla creazione, nel senso più ampio e variegato del termine. Di questo viaggio, la poesia è il percorso: e, come tale, non è mai stasi ma moto incessante, processo dialettico, trasformazione continua. Ed è un movimento, quello della poesia, sostanzialmente sinergico e sincrono: sinergico perché l’artista, mentre crea, guarda a chi lo ha preceduto, ne eredita e ne utilizza gli strumenti, ne rielabora gli stili, i moduli, i temi; sincrono perché nella sua opera c’è contemporaneità di passato, presente e futuro. Mattia non è figlio di un’epoca ma di tutte le epoche: fuori dallo spazio e dal tempo, eppure conficcato all’interno di essi come una radice alla terra.

Mi troverai al di là della luce,
nell’orma bianca del passo
tracciato dal canto, dove tutto
il dolore del mondo è ammainato.

Ed è proprio la radice il fine ultimo a cui tende: la poesia di Mattia è un fiore che sboccia all’inverso, rientrando nelle sue fibre, cercando le sue origini, in questo mondo e oltre, guardando al momento antecedente alla nascita, alla vita amniotica e prima ancora; ripercorrendo in senso opposto le tappe della storia e dell’evoluzione, attingendo alla sfera del mito e della profezia, in un’”escatologia al contrario” che è poi l’unico mezzo per ritrovare la propria umanità. Continua a leggere “Libri: “Fiori estinti” di Mattia Tarantino, recensione di Donatella Pezzino”

L.C. BOSCO MARENGO SANTA CROCE: Uno stagno per la città, il progetto didattico-digitale nel Giardino Botanico “Dina Bellotti” di Alessandria

L.C. BOSCO MARENGO SANTA CROCE: Uno stagno per la città, il progetto didattico-digitale nel Giardino Botanico “Dina Bellotti” di Alessandria

Domenica 19 maggio

Un progetto didattico per la città, in uno spazio verde aperto a tutti i cittadini e ideato per dialogare con i giovanissimi.  Ecco in sintesi il progetto “Uno stagno per la città” che si trova nel Giardino Botanico “Dina Bellotti” di Alessandria, l’oasi verde della città di Alessandria.

stagnostagno_ponte

Si tratta di un bacino d’acqua di 200 metri quadrati con una profondità massima di 1,50 metri ed è il regalo del Lions Club Bosco Marengo Santa Croce alla Città di Alessandria.

Lo stagno riproduce il naturale ecosistema che vive grazie a un complesso equilibrio tra animali, acqua e suolo. Accoglie per 4/5 della sua superficie una collezione di piante acquatiche sia surnatanti sia laminari, mentre un 1/5 accoglie le tartarughe abbandonate nelle fontane della città.

Amag Reti Idriche ha realizzato un pozzo di 20 m con portata massima di 5 l/s per l’irrigazione delle aree verdi e l’alimentazione dello stagno. Il giardino è stato inoltre dotato dalla società Bbbel di nuova rete Wi-fi e degli QRcode che svelano sugli schermi di smartphone e tablet, e raccontano in audio, i segreti delle piante che crescono nell’oasi verde.

“L’intervento – spiega l’ing. Mauro Bressan, Presidente del Lions Club Bosco Marengo  si colloca all’interno di un progetto formativo e di sensibilizzazione rivolto ai cittadini e alle scuole alessandrine che ci permette di focalizzare l’attenzione sulla tutela dell’ambiente e delle risorse idriche”. Continua a leggere “L.C. BOSCO MARENGO SANTA CROCE: Uno stagno per la città, il progetto didattico-digitale nel Giardino Botanico “Dina Bellotti” di Alessandria”

“Arrestato in flagranza mentre rubava alla cittadella”

“Arrestato in flagranza mentre rubava alla cittadella”

Questura Alessandria: Alle ore 22.55 del 12 maggio u.s. il personale della Sezione Volanti della Questura di Alessandria interveniva presso la fortezza la “Cittadella” per la  segnalazione di intrusione giunta a questa Sala Operativa.

questura-polizia copia.png

La segnalazione proveniva dalla società di vigilanza privata denominata “Telecontrol”  firmataria del  protocollo d’intesa “Mille occhi sulla città”,  attivo già da oltre un due anni  sul territorio, che prevede un preciso dispositivo di controllo del territorio della Polizia di Stato che si avvale della collaborazione degli Istituti di Vigilanza privata.

L’allarme intrusione proveniva dall’interno degli Uffici della Sovrintendenza dei Beni Culturali siti all’interno della Cittadella dove si rilevava la presenza di un soggetto estraneo, attraverso il sistema di videosorveglianza,  intento a rovistare all’interno degli Uffici. Continua a leggere ““Arrestato in flagranza mentre rubava alla cittadella””

Riqualificazione via Dossena: Presentato il progetto definitivo

Riqualificazione via Dossena: Presentato il progetto definitivo

Alessandria: E’ stato presentato il progetto definitivo per la riqualificazione di via Dossena.

Il progetto prevede la riapertura al traffico veicolare della via con senso di marcia da corso Monferrato a piazza Santo Stefano. Contestualmente saranno create corsie ad uso ciclo-pedonale separate con arredo urbano dalla carreggiata centrale di transito.

riqual Tavola 2_Planimetriariqual Tavola 3_ Planimetria con foto

Vogliamo assicurare un migliore equilibrio tra mobilità, qualità della vita e riqualificazione del centro storico – ha commentato il vicesindaco ed assessore alla Viabilità del Comune di Alessandria -. Non sempre è facile riuscire a conciliare le esigenze di tutte le categorie, ma gli attenti studi che abbiamo condotto su via Dossena hanno dimostrato che qualcosa andava cambiato per rivitalizzare la via, attualmente troppo penalizzata e per dare nuovo impulso alle attività commerciali che si trovano  qui.

La riapertura veicolare consentirà uno scorrimento del traffico più agevole e la normalizzazione della sosta nell’area con la designazione di alcuni parcheggi, chiaramente individuati, che possano porre rimedio alla sosta disordinata che spesso viene messa in atto nelle zona.

Era necessario, inoltre, promuovere ed assicurare la ciclo-pedonalità perché via Dossena è un arteria importante di collegamento fra il centro storico e la Cittadella: per questa ragione abbiamo deciso di separare con arredo urbano le piste laterali ciclopedonali dalla carreggiata di transito. Continua a leggere “Riqualificazione via Dossena: Presentato il progetto definitivo”

Il bilancio, di Giorgio Abonante

Il bilancio, di Giorgio Abonante

Qui Alessandria ● Giorgio Abonante

https://appuntialessandrini.wordpress.com/2019/05/14/il-bilancio/#more-12458

Si sta perdendo l’ennesima occasione per discutere una volta per tutte dei problemi della città e del rapporto fiscale, drogato, fra Stato e Comuni. Certo, non ci corre in soccorso il periodo elettorale che da sempre esaspera gli animi scatenando gli istinti peggiori alla caccia di qualche voto in “zona Cesarini”.

il bilancioabonante.jpg

Da un lato si punta il dito, sbagliando, sulle spese correnti attuali del Comune; dall’altro si affermano palesi stupidaggini con accuse che più che una risposta politica meriterebbero un esposto alla Procura della Repubblica.

Nei giorni scorsi ho preso le distanze dai colleghi che ponevano l’accento su una voce che ha oggi un impatto assai marginale sui problemi di bilancio che il Comune sta vivendo.

Peraltro il problema della spesa corrente lo affrontammo noi, fra mille polemiche, stretti tra chi negava l’esistenza del dissesto e chi faceva finta che non esistesse. Idem per la riorganizzazione della relazione Comune – Società partecipate che affondava sotto i colpi di contratti di servizio assenti o sistematicamente violati.

Fu soprattutto questa volontà che ci allontanò dagli ambienti alessandrini che, caricaturizzando l’alessandrinità, ci accusarono di voler svendere a qualche Papa straniero il patrimonio del Comune. Lo strascico di quella attività, che semmai ha messo in sicurezza i servizi pubblici locali, sta ancora nei contenziosi aperti da quelle vicende e oggi non ancora chiusi, ATM per fare un esempio. Continua a leggere “Il bilancio, di Giorgio Abonante”

BERSANI sostiene i Progressisti per Casale

BERSANI sostiene i Progressisti per Casale

Casale Monferrato: PIER LUIGI BERSANI sarà Sabato alle ore 15.00 presso il Salone Tartara dell’area Mercato Pavia di Piazza Castello all’iniziativa elettorale per le elezioni amministrative del 26 maggio 2019 a sostegno della lista “Progressisti per Casale”.

Pier_Luigi_Bersani_daticamera_2018

E’ una formazione politica promossa dai consiglieri comunali di Articolo.1, a sostegno in coalizione della candidatura a Sindaco di Casale Monferrato di Luca Gioanola, che vede al proprio interno la partecipazione di persone appartenenti ad aree che si riconoscono nei valori della sinistra.

Obiettivo da perseguire è quello di allargare il perimetro di un centro sinistra casalese aperto anche ad altre esperienze politiche appartenenti al campo democratico e progressista, disponibili a mettere sul tavolo una proposta unitaria che abbia come comune denominatore la discontinuità e il cambiamento. Solamente costituendo una squadra coesa, superando inutili e narcisistici individualismi si può battere la destra. Per questo progetto noi ci siamo.

Progressisti per Casale

Luca Servato

Veteran Car Club Bordino Mini Gran Premio UNICEF di Alessandria: tutti in pista per i diritti dei bambini

Veteran Car Club Bordino Mini Gran Premio UNICEF di Alessandria: tutti in pista per i diritti dei bambini

22 maggio – Tutti in pista domenica 9 giugno, dalle 10 alle 11, in piazza Garibaldi, ad Alessandria, dove bambini e bambine dai 4 ai 9 anni sfrecceranno in un circuito di gara appositamente creato per macchine a pedali, costruite artigianalmente in Italia, per il Mini Gran Premio UNICEF di Alessandria, una gara all’insegna dei valori della sportività, dell’amicizia e della solidarietà. L’iniziativa, è organizzata da Veteran Car Club Bordino – Club federato ASI – con il patrocinio di UNICEF Italia e il sostegno di Guala Closure Group.

ComStampa MINI GP UNICEF.jpg

Le automobiline, costruite in stile anni Cinquanta, saranno a disposizione dei bambini per dar vita a un Mini Gran Premio. Partecipando con un contributo di minimo 20€, sarà possibile sostenere le attività di UNICEF Italia attraverso la campagna “RIGHTS OF WAY’’, indirizzata a riportare a scuola centinaia di bambine, bambini e adolescenti che, a causa della guerra, avevano interrotto la frequenza scolastica.

Non mancheranno pit-stop, cambi gomme e prove di sorpasso per vivere un’esperienza indimenticabile, dove l’unico vincitore sarà il cuore grande di Alessandria a sostegno di tanti bambini che nel mondo vivono in condizioni di vulnerabilità. L’iniziativa avrà luogo in concomitanza del Grand Prix Bordino; sarà anche l’occasione per vedere da vicino le auto che hanno scritto pagine di storia dell’automobilismo mondiale. Continua a leggere “Veteran Car Club Bordino Mini Gran Premio UNICEF di Alessandria: tutti in pista per i diritti dei bambini”

Non guardare le vetrine

Entriamo dalla grande porta in pietra, aperta
e già ti dico che ti voglio bene
e mancheresti se un domani qualunque tu non ci fossi.
Proseguendo per le mie strade si passa dalla vetrina dei binis
piena di palline argentate e dorate ripiene di rosolio
luccicante se non la guardi.
Più avanti il panettiere espone le mantovane
lucide, dolci e profumate
è ben allestita, con panini a forma di animali e casette
ne esce un dolce profumo di burro e vaniglia
se non la guardi.
Giriamo a destra, e tu accanto
che si dice che accanto è un posto per pochi
ma io resto un po’ indietro
che da dietro hai un bel culo
da prendere a pacche e pizzicotti e carezze, e baci.
E ti dico ancora che ti voglio bene
e che anche quello mancherebbe se un domani qualunque non ci fosse.
Ma c’è una vetrina più avanti
e ci arriviamo ancora accanto
è piena di trenini e locomotive
aeroplanini radiocomandati, macchinine
motori da 3,5cc e radiocomandi sofisticati.
Non puoi non guardare
e così lo vedi,
negli spazi scuri non ci sono i tuoi seni
e non sei rimasta indietro
non arriverai ancheggiando e dondolandoli,
accanto qui non c’è nessuno
e ti dico che ti voglio bene
e manchi in questo domani qualunque.

foto Vivian Maier

vivian maier

Designazione rappresentanti di lista

Elezioni europee e regionali di domenica 26 maggio 2019
DESIGNAZIONE RAPPRESENTANTI DI LISTA
Il Servizio Elettorale del Comune di Alessandria comunica che gli atti di designazione dei
rappresentanti di lista a cura dei rappresentati di lista delle liste ammesse alle consultazioni elettorali
per l’elezione dei membri del Parlamento europeo e di Presidente della Giunta regionale e membri delConsiglio regionale della Regione Piemonte possono essere consegnati presso il servizio elettorale del Comune di Alessandria Consiglio NON OLTRE le ore 13.00 di VENERDI’ 24 MAGGIO 2019
Dopo tale ora detti atti di designazione potranno essere presentati direttamente ai Presidenti di sezione
elettorale:
 il sabato pomeriggio (25 maggio 2019), durante le operazioni di costituzione dell’ufficio elettorale di
sezione;
 la domenica mattina (26 maggio 2019) purché prima che abbiano inizio le operazioni di votazione
(che iniziano alle ore 7.00 e terminano alle ore 23.00)
(ai sensi dell’articolo 25, comma 1, D.P.R. 361/1957)

LA PAROLA PIU’ BELLA, di Marino Moretti, recensione di Elvio Bombonato

LA PAROLA PIU’ BELLA. di Marino Moretti, recensione di Elvio Bombonato

Mamma. Nessuna parola è più bella.
La prima che si impara,
la prima che si capisce e che s’ama.
La prima di una lunga serie di parole
con cui s’è risposto alle infinite,
alle amorose, timorose domande
della maternità.
E anche se diventassimo vecchi,
come chiameremmo la mamma
più vecchia di noi?
Mamma.
Non c’è un altro nome.

220px-Marino_Moretti

MARINO  MORETTI

Poeta crepuscolare, si occupò delle piccole cose (Pascoli) quotidiane (Poesie scritte col lapis: titolo programmatico), quelle che passano inosservate, eppure di esse è fatta la nostra vita. Strofa libera di 12 versi, perlopiù endecasillabi.  La parola chiave annunciata dal titolo è mamma. Iterazione anaforica dei versi iniziali (la prima…); rima interna in ossimoro (amorose/timorose), e climax (col precedente infinite); interrogativa tautologica, efficace nella sua semplicità“come chiameremmo la mamma? Mamma. ; poliptoto (vecchi/vecchia).

foto: Wikipedia

Mostra fotografica su Fausto Coppi

Tortona: Inaugurazione mostra fotografica “Fausto Coppi – La grandezza del mito”.
Venerdì 17 maggio 2019, alle ore 18.00, sarà inaugurata, presso Palazzo Guidobono, la mostra fotografica “Fausto Coppi – La grandezza del mito”, evento che la Città di Tortona offre per celebrare il Campionissimo nel Centenario dalla sua nascita, nell’ambito di un ricco programma realizzato in sinergia e collaborazione con la Regione Piemonte e con numerosi altri Enti e Associazioni del Territorio.
L’esposizione riproduce la raccolta di foto di Fausto Coppi scattate da Walter Breveglieri, scomparso nel 2000, per tanti anni fotografo ufficiale e grande appassionato di Coppi, raccolte in un volume pubblicato dalla casa editrice Minerva.
Le immagini immortalano il Campionissimo impegnato nelle storiche scalate, come quello tra due muri di neve allo Stelvio, e nei trionfi del Giro d’Italia e del Tour de France, ma ritraggono anche l’affetto dei tifosi, momenti di vita familiare e di quotidianità, che Breveglieri ha saputo cogliere con grande bravura e discrezione.
I tanti appassionati di ciclismo che seguiranno il passaggio della tappa del Giro d’Italia il prossimo 22 maggio in Città, avranno così anche l’occasione di emozionarsi ulteriormente rivivendo le imprese sportive del Campionissimo.
Sarà comunque possibile visitare la mostra al primo piano di Palazzo Guibobono, fino al 16 giugno nei seguenti orari: giovedi e venerdì dalle ore 15.30 alle ore 19.00; sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle ore 19.00.

Barosini: MY DOG IN CITTADELLA il 26 maggio 2019

Barosini: MY DOG IN CITTADELLA il 26 maggio 2019

Alessandria:  al Welfare Animale del Comune di Alessandria in collaborazione con il Centro Cinofilo Gaviese, associazione sportiva dilettantistica affiliata al Centro Sportivo Educativo Nazionale (CSEN) e riconosciuta dal CONI, promuove un importante evento dedicato alla cinofilia.
Domenica 26 maggio si svolgerà, infatti, nella monumentale Cittadella di Alessandria ‘My Dog in Cittadella’, un’esposizione cinofila amatoriale aperta a tutte le razze canine e ai meticci con competizioni sportive  e dimostrazioni di sport cinofili.

my CITTADELLA DEF.jpg

Il programma prevede un ricco calendario di attività, ad ingresso gratuito, che si snoderanno per tutta la giornata a partire dalle 9 tra le quali si segnalano la gara ufficiale CSEN di Agility Dog (a partire dalle ore 10) e le dimostrazioni di Mantrailing (la ricerca di superficie di persone o animali), Sheep dog (conduzione del gregge), Treiball, Canicross, Discdog, Dog Balance, Obedience, Paragility. I cittadini interessati potranno iscriversi per una prova gratuita delle varie discipline.
Attenzione particolare sarà riservata al Soccorso in acqua: infatti, verrà montata in Cittadella una piscina per effettuare dimostrazioni pratiche di questa disciplina e sarà possibile, con il supporto degli istruttori presenti in loco, effettuare il battesimo dell’acqua al proprio cane.

Dalle ore 8.30 alle ore 10 saranno aperte le iscrizioni all’Expo Amatoriale di bellezza dedicata ai cani di razza e ai cani meticci. Continua a leggere “Barosini: MY DOG IN CITTADELLA il 26 maggio 2019”

La storica d’arte che ama scrivere Manuela Moschin entra nella redazione di Alessandria today

La storica d’arte che ama scrivere Manuela Moschin entra nella redazione di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di comunicare che la storica d’arte che ama scrivere Manuela Moschin è una nuova componente della redazione del blog, il suo primo post è già online al seguente link: https://alessandria.today/2019/05/14/la-musica-del-male-di-daniela-piazza-una-travolgente-storia-vinciana/ qui di seguito pubblichiamo la sua biografia:

manuela moschin foto bio IMG_0754

Mi chiamo Manuela Moschin abito in provincia di Venezia. Lavoro in un’Azienda Ospedaliera nell’ambito dell’amministrazione pubblica e prima ancora sono stata per dieci anni educatrice in una scuola per l’infanzia.

Mi sono laureata presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia in Storia dell’Arte – Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali. Dalla passione per l’arte sono nati il Blog e il gruppo Facebook  “L’Arte Raccontata nei Libri”  dove l’arte e la letteratura si fondono in un perfetto connubio. Un binomio, dunque, attinente alla coesistenza della cultura letteraria e di quella artistica. L’idea ha origine dalla lettura di qualsiasi testo (Romanzi storici, Saggi, Cataloghi di mostre, Biografie…) che contenga riferimenti al patrimonio artistico. Ne consegue un approfondimento delle opere d’arte menzionate dagli autori riportando una citazione dal loro libro.

Lo scopo del blog è quello di avvicinare alla cultura artistica anche i meno esperti rendendo l’arte fruibile a tutti. Gli argomenti sono trattati con un linguaggio semplice e scorrevole, affinché, sia comprensibile a chiunque abbia il desiderio di ampliare la propria conoscenza in ambito artistico. Continua a leggere “La storica d’arte che ama scrivere Manuela Moschin entra nella redazione di Alessandria today”

Gatto selvaggio… cosa significa?

Gatto selvaggio… cosa significa?

da redazione

Contrariamente a quanto possa fare pensare il titolo di questo post non si tratta di un gatto selvaggio o particolarmente aggressivo, ma di un tipo di sciopero attuato per la prima volta negli anni 60-70 e cioè…

400px-Quarto_Stato

Sciopero a gatto selvaggio, cosa significa?

Lo sciopero a gatto selvaggio è una forma di lotta operaia praticata negli anni 60 e 70 con azioni improvvise e difficilmente prevedibili, esso mirava a paralizzare le linee di produzione nei grossi impianti industriali.

Nei luoghi della produzione seriale, basati sul sistema a catena, gli operai sabotavano la linea di produzione interrompendo il lavoro in modo alternato.

foto: wikipedia

Governo, l’era glaciale: Salvini, Di Maio, Conte e Giorgetti non si parlano più

Le polemiche tra alleati e i contatti interrotti tra Salvini, Di Maio, Conte e Giorgetti

silenzio-kNwD-U3120413584153u2E-656x492@Corriere-Web-Sezioni

L’abusata immagine dei separati in casa calza a pennello sui musi lunghi, gli imbarazzati silenzi e i mancati incontri del «fu» quartetto di Palazzo Chigi. Giuseppe Conte, Giancarlo Giorgetti, Matteo Salvini e Luigi Di Maio sembrano prigionieri della dolorosa fase che, dalla crisi di un matrimonio, conduce alla firma del divorzio.

Solo il voto del 26 maggio potrà liberarli dal metaforico castello di ghiaccio nel quale si sono rinchiusi. Fino ad allora sono condannati a non parlarsi a quattro, sei, otto occhi, non sedersi l’uno al fianco dell’altro in occasioni ufficiali ed evitarsi come la peste bubbonica, salvo randellarsi reciprocamente dalle pagine dei social.

Là dove infuria la più aspra battaglia verbale che mai abbia diviso gli azionisti di maggioranza di un governo. «Di Maio mi insulta», accusa il primo. «Salvini fa l’offeso — lo sfotte il secondo — Da quando c’è stato il caso Siri l’ha presa sul personale». Ma faccia a faccia no, gli ex dioscuri non si parlano.

E nemmeno si telefonano, prova ne sia la nota ufficiosa diramata due giorni fa da fonti leghiste: «Salvini non sente né Di Maio né Conte dall’ultimo Consiglio dei ministri». Il che vuol dire che dall’8 al 14 maggio, per sei lunghissimi giorni almeno, il governo gialloverde è andato avanti in assenza di contatti tra coloro che incarnano le massime istituzioni. Cosa ben strana, che dovrebbe allarmare quei milioni di cittadini che ancora sperano nel cambiamento promesso. continua su https://www.corriere.it

Sorgente: Governo, l’era glaciale: Salvini, Di Maio, Conte e Giorgetti non si parlano più

Scontro sul decreto sicurezza tra Salvini e Toninelli – News – ANSA.it

Nuovo scontro nel governo sul decreto sicurezza. Il ministro delle infratrutture, Toninelli, annuncia che il provvedimento slitta dopo le elezioni. “Abbiamo il decreto crescita alla Camera e lo Sbloccacantieri al senato: è evidente che le camere devono impegnarsi a fare questo. Dopo le elezioni e dopo l’approvazione di questi due decreti fondamentali per il governo valuteremo con serenità, e stando attenti a tutti i livelli del diritto, anche il decreto sicurezza bis”.

Non si fa attendere la replica del vicepremier Matteo Salvini. “Non penso che la lotta alla camorra conosca pause elettorali. E le coperture ci sono”. Il decreto sicurezza bis è “pronto, lunedì va in Consiglio dei ministri” annuncia il ministro dell’Interno. Così il decreto sicurezza bis entra nell’ordine del giorno del preconsiglio dei ministri. La convocazione, a quanto si apprende, è stata aggiornata con l’aggiunta del provvedimento voluto da Matteo Salvini. Il provvedimento dovrebbe così entrare nell’ordine del giorno del prossimo Consiglio dei ministri.

Ansa Scontinua su: Scontro sul decreto sicurezza tra Salvini e Toninelli – News – ANSA.it

Conte: «Terremo i conti in ordine. Iva? Evitare rialzo non sarà facile». Poi precisa: «Ce la faremo»

Evitare l’aumento dell’Iva «non sarà un’impresa facile, non sono qui a dire che sarà semplice». Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo all’assemblea di Rete Imprese Italia. Per questo, ha aggiunto, «stiamo lavorando ad un’operazione profonda di spending review e stiamo potenziando il nostro sistema di contrasto all’evasione fiscale». Succes

sivamente Conte ha chiarito il suo pensiero a margine della sua visita alla partenza del Giro d’Italia di ciclismo: «Io non ho mai messo in discussione, in tutte le mie dichiarazioni, che eviteremo l’aumento dell’Iva.

Ho spiegato che abbiamo un programma già avviato di spending-rewiev al quale stiamo lavorando: ho detto semplicemente che stiamo lavorando, sul risultato di evitare l’aumento dell’Iva non c’è alcun dubbio».

Sorgente: Conte: «Terremo i conti in ordine. Iva? Evitare rialzo non sarà facile». Poi precisa: «Ce la faremo»

Momenti di poesia. DESCRIVERE LA MORTE, di Antonio Solimand

Momenti di poesia. DESCRIVERE LA MORTE, di Antonio Solimand

DESCRIVERE LA MORTE
Sarà per caso il mio modo
Di vedere il modo di morire
Descrivere la morte non e facile
E chi la descrive lo fa ed è
Qualcosa di fantastico eccezionale
Che scrivere come una poesia
Con parole come la morte
e pensare le persone sanno
dire solo buongiorno e buona sera
Senza mai fare un bel commento
Ringrazio per questo apprezzamento
Ma a me mi basta sapere che
Piacciono le mie poesie
Anche se le descrivo proprio
Come avviene la morte.
Per dimostrare che anche la morte
Può essere una poesia.

A.Solimand

N San Marco in lamis

29-03-1949.

Momenti di poesia. Un sorriso amaro, di Donatella Barbieri

Momenti di poesia. Un sorriso amaro, di Donatella Barbieri

Un sorriso.jpg

Vivo con un
sorriso amaro
sul volto per
l’infelicità del
tuo amore
perduto
Presto il mio
cuore amerà
un altro per
fuggire dal
dolore.
E come una
rosa appassirà
velocemente
anche il mio
falso amore
e se ne andrà.
Perché il ricordo
delle notti di
passione con te,
avranno distrutto
il mio cuore.

@ Barbieri Donatella
15 Maggio 2019

Momenti di poesia. ODE ALLA PENNA, di Vittorio Zingone

Momenti di poesia. ODE ALLA PENNA, di Vittorio Zingone

ODE ALLA PENNA

Ode alla penna
che tacita stende
il fluido della mente
su intonse righe di diari.

Tributa lodi alle stelle
e a morte la creatura ferisce
che la tiene in mano.

Tratta d’amore e d’odio indifferentemente;
celebra la bellezza della donna,
intona inni al fiore.

Lavora con estrema discrezione
ma crea la storia delle nazioni;
rende il passato presente,
eterna l’attimo fuggente.

Ode alla penna
che ha fatto incontrar
tra loro gli uomini, le donne;
ha reso possibile
una comune lingua
ad una stirpe
in un dato territorio.

Ha siglato la strage e la pace
in tempi successivi
senza gravarsi di rimorsi
o esultare nella vana sua coscienza.

Momenti di poesia. I MELI IN FIORE , di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. I MELI IN FIORE , di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

I MELI IN FIORE.jpg

I MELI IN FIORE

Alberi fioriti intorno a me.
Nuvole bianche e leggere
aggrappate ai rami.
Qualcuno sta cantando?
No, è solo il vento
che fa udire il suo flauto
nella pianura.

Colmo di luce, il cielo
invade d’azzurro
persino i pensieri.
Caravelle di sogni
salpano dalla mente
senza una meta.

Rarefatto si mescola al respiro
il profumo del nettare dei meli.
Non trovo neanche una parola
che possa descrivere il silenzio.

Mariangela Ottonello

Momenti di poesia. Venere era distesa, di Loredana Mariniello

Momenti di poesia. Venere era distesa, di Loredana Mariniello

Venere era distesa

Venere era distesa

in un maestoso baldacchino,

sorridevano maliziose

le sinuose membra

delicatamente adagiate

su un niveo lenzuolo.

Uno sguardo sornione

mi scrutava da vicino,

quasi a presagir l’anima

con la sola forza del pensiero.

Dal cielo in uno spoglio letto

discendesti come un angelo

in volo e ricolma d’amore,

per me, ripudiasti ali e velo ,

sacrificandoti ad un insano desiderio

salvasti quest’animo mio impuro.

Ammantata in una celeste trapunta

di evanescenti costellazioni

eri una splendida stella,

un lume acceso

sulle mie più celate emozioni,

una folgore improvvisa

su sprovvedute, inesplorate sensazioni.

Dinanzi ad ogni reciproca indagine

i nostri corpi inermi,

risucchiati da una voragine,

tornarono all’origine,

nel mescersi ,inghiottiti

da una vorticosa vertigine,

l’un nelle braccia dell’altro

ci amalgamammo

in un solo spirito

agli occhi del mondo

nuovamente vergine.

In quel carnale magma

per sempre si sciolse l’enigma,

e di una sacra unione

fu declinato il paradigma.

( Il Paradigma di Venere di Stella Cadente )

Momenti di poesia. FANTASTICO SOGNO, di Giusy Finestrone

Momenti di poesia. FANTASTICO SOGNO, di Giusy Finestrone

Se fossi una poetessa.

Fantastico.jpg

FANTASTICO SOGNO

Fantasticando ti immagino qui accanto
Come l’aurora che nasce per incanto
Un caldo bacio, una tiepida carezza
Mentre mi mostri tutta la tua dolcezza

E li disegno i miei sogni su nel cielo
Con noi coperti da un leggero velo
Mentre le nuvole ci fanno da cuscino
Godendo appieno del sole del mattino

Io e te due astri che brillano d’amore
Che ad ogni tocco gli si gonfia il cuore
Ridenti stelle che irradiano il firmamento
La cui anima è pregna di ogni sentimento

Ma la ragione irrompe sulla mia fantasia
Comprendo presto che è solo una follia
Con te è normale che il sogno sia prevalso
Spero si avveri e non sia tutto falso !!!

Si riserva ogni uso e utilizzo@copyright di Giusy Finestrone

Momenti di poesia. Viandante, di Maria Strazzi

Momenti di poesia. Viandante, di Maria Strazzi

Nu sciusc’e viento

viandante.jpg

Viandante

Viandante, cappello in testa, un po’ sbilenco bavero alzato, infreddolito
valigia di cartone e di pensieri
emigranti come un volar di rondini
sferzante vento che ti punge gli occhi
bocca che aspira mezza sigaretta
il treno della vita ormai è partito,
sotto il cappotto logoro
di tasche vuote e sfondate,
batte leggero un cuore
ormai consunto e abbandonato.
@maria Strazzi

Momenti di poesia. Fu lei a osare, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. Fu lei a osare, di Cesare Moceo

Fu lei a osare

L’anima guardò il cuore
e in quel momento
le sembrò di sentire
i suoi battiti
cosparsi di desiderio
si avvicinò
e anche in lei parve
che quel contatto
sapesse di desiderio
E mentre si strusciavano
sentivano il loro odore
emanare quell’interiore passione
capace di unire
la loro felicità e il loro destino
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
destrierodoc @ Tutti i diritti risevati

La metà del mondo vista da una bici, di Lia Tommi

LA METÀ DEL MONDO VISTA DA UNA BICI
Un’impresa di solidarietà: Parigi – Pechino in bike

Oltre 16 mila chilometri in bici, sulle tracce della mitica gara Pechino-Parigi del 1907. L’idea è venuta a tre sportivi, Angelo Bloisi di Novi Ligure, Renato Scarrone di Alessandria e Manuel Aiolo di Venezia. Da alcuni anni, la Pechino-Parigi è una massacrante corsa per auto d’epoca che si snoda su un percorso di 14mila chilometri circa da terminare in 33 giorni.

La gara automobilistica Pechino-Parigi del 1907 fu vinta, a bordo di una Itala, da un principe con il quale era presente il giornalista Luigi Barzini, che da quell’esperienza trasse un libro: “La metà del mondo vista dall’automobile”. Per celebrare quella mitica impresa, e anche per ricordare l’importanza della mobilità sostenibile, gli atleti hanno chiamato il loro tour “La metà del mondo vista da una bici”.

Angelo Bloisi, Manuel Aiolo, Renato Scarrone: inizialmente tre sconosciuti, uniti dalla stessa passione e dal desiderio di compiere qualcosa che non è mai stato fatto prima; oggi tre amici uniti da un legame e da un progetto comune. Nel tempo, il trio è diventato una coppia: per motivi familiari l’ideatore di questo meraviglioso progetto, Renato Scarrone, ha dovuto purtroppo lasciare l’impresa, anche se sarà virtualmente insieme ai compagni quando raggiungeranno Pechino. Continua a leggere “La metà del mondo vista da una bici, di Lia Tommi”

Al via la 38esima STRANOVI, di Lia Tommi

Al via la 38esima “Stranovi”

Venerdì 17 maggio 2019 si correrà la 38ª Stranovi, organizzata da Atletica Novese e Associazione I.R.I.S., con il patrocinio del Comune di Novi Ligure.
Si corre insieme per solidarietà e infatti, come ogni anno, la Stranovi ha uno scopo benefico: il ricavato, detratte le spese, sarà devoluto all’Associazione I.R.I.S. (InsiemeRitroviamoIlSenso).

L’evento è una manifestazione “Ludico Motoria Ricreativa” a passo libero attraverso le vie cittadine, entro le mura antiche, di circa 4,5 km, non competitiva e aperta a tutti. Possono partecipare tutte le persone che, alla data del 17 maggio 2019 avranno compiuto 18 anni; i minori potranno essere iscritti alla manifestazione da parte dell’esercente la potestà genitoriale.
La partenza è fissata alle ore 20.15 da piazza XX Settembre.

Ritrovo e iscrizioni presso piazza XX Settembre, dalle ore 17.30 alle 19.50 del giorno della manifestazione. Le preiscrizioni e il ritiro t-shirt si svolgeranno: per gruppi presso la sede dell’Atletica Novese, presso lo Stadio Comunale, dal 29 aprile (dalle ore 18 alle 20) nei giorni feriali; dal 6 maggio anche al mattino (dalle ore 10 alle 12). Per singoli invece, preiscrizioni e ritiro t-shirt presso il negozio Novi Running di Via Carducci 29, dal 15 aprile. Continua a leggere “Al via la 38esima STRANOVI, di Lia Tommi”

Incontro con l’Istituto Tecnico Agrario Luparia; di Lia Tommi

ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI – CASALE MONFERRATO – 26 MAGGIO 2019
Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco
“La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”
LUCA GIOANOLA – CANDIDATO SINDACO DELLA COALIZIONE DI CENTROSINISTRA E DELLE LISTE CIVICHE

Incontro con l’Istituto Tecnico Agrario Luparia di San Martino di Rosignano

Il candidato sindaco Luca Gioanola ha passato una mattinata all’Istituto Tecnico Agrario Luparia di San Martino di Rosignano, insieme al Professor Ferruccio Battaglia, già studente del Luparia stesso, ora referente di Istituto, insegnante tecnico-pratico di Azienda Agraria e di Scienze Agrarie, e insieme al Professor Giancarlo Durando, già vicepreside e collaboratore vicario, attualmente si occupa di progetti e rapporti con il territorio ed è il referente per i progetti di alternanza Scuola-Lavoro. Promotore del progetto “Ulivi in Monferrato” e del progetto di “Compostaggio di prossimità”. Giancarlo Durando è inoltre candidato nella lista civica Casale Insieme a sostegno di Luca Gioanola sindaco.

Luca Gioanola è stato accompagnato in un tour dell’Istituto, nei laboratori di micro-birrificio, di produzione dell’olio e nelle cantine per la vinificazione e lo stoccaggio del vino.

Negli spazi aperti ha potuto visitare le aree destinate al compostaggio di prossimità, alla bio-triturazione della frazione secca, alle coltivazioni della vite, degli ulivi, degli ortaggi. Per passare al frutteto e alla serra con tra le altre piante, la Davidia, le cui foglie presentano la delicatezza di un fazzoletto.

Il tour è poi proseguito con la visita dei locali interni per chiudersi nella mensa direttamente gestita dal personale della scuola stessa, potendo così incontrare anche alcuni insegnati e studenti nell’ambito di un momento quotidiano più conviviale

– Durante la visita ho potuto apprezzare quanto di buono si sia costruito in questi decenni in questo Istituto così importante per l’identità, la formazione, il lavoro nel nostro territorio. L’Istituto Luparia, già punto di riferimento per gli agricoltori nei vari ambiti dell’intera filiera, sarà un interlocutore centrale nel mandato amministrativo al fine di definire una visione, una progettazione a lungo termine dell’agricoltura e dell’agroindustria del nostro territorio. Metteremo in atto, con partecipazione e promuovendo una rete territoriale, un nuovo paradigma di collaborazione che porti alla promozione della filiera corta, ad esempio relativa alla “grissia monferrina”, al riso, al vino, all’olio. L’attuazione di una progettualità per riscoprire, produrre e promuovere, con un linguaggio di territorio credibile e forte, i prodotti tipici, le De.Co., i menu del monferrato, la creazione del Marchio del Monferrato e poi ancora ancora il compostaggio di prossimità che ben si lega a una economia circolare e sostenibile. – Luca Gioanola, candidato sindaco.

Fiumi di colori, di Lia Tommi

E’ USCITA LA MONOGRAFIA “FIUMI DI COLORE ”: poesie di PINELLA GAMBINO e pitture di STEFANO DONATI con prefazione di MICHELE MIANO

Pubblicata la monografia FIUMI DI COLORE. Un felice connubio tra la poesia di PINELLA GAMBINO in abbinamento con i dipinti dell’artista STEFANO DONATI, edito da GUIDO MIANO EDITORE, aprile 2019, nella prestigiosa Collana PARALLELISMO DELLE ARTI diretta da Michele Miano.

Nella collana “Parallelismo delle Arti” l’intento è quello di accostare per somiglianza un gruppo di poeti –con la scelta di loro testi più significativi- attraverso fonti di ispirazione parallele con altrettanto gruppo di artisti. La monografia “FIUMI DI COLORE” è un felice connubio tra i testi poetici di PINELLA GAMBINO con i dipinti più significativi dell’artista STEFANO DONATI confermando la volontà di condividere il progetto editoriale di questa casa editrice in una visione più ampia.

L’obiettivo è quello di rafforzare la tensione a comuni intenti tra autore e pittore, dove le tematiche della poetessa sono messe in parallelo alla fonte di ispirazione dell’artista: il tema dell’amore, della natura, della memoria, del dolore, della solitudine. Non casualmente il titolo e la riproduzione in copertina riprende un’opera del Donati e che ben si “amalgama” ai versi della Gambino: “Fiumi d’azzurro ai lati,/ quasi due braccia a contenerne il corso..” (dalla lirica: Sogno).

Continua a leggere “Fiumi di colori, di Lia Tommi”