“Momenti di poesia” – di Paola Cingolani – La finta distanza

Scegliere è responsabilità

per sé e per gli altri

esistendo nel mondo

siamo in relazione

_valiamo per il fatto

non conta il detto_ e

guardando la gente

offrirmi il suo niente

come fosse rarità

vedo

gli appuntamenti fasulli

meno d’inutili orpelli

pertanto scelgo

concedendo signorile

la mia assenza ché

più semplice per me

è stare meglio senza.

 
La finta distanza

non ch’io la contempli eccellenza

_semmai è mancanza di valenza

e cosa priva di alcuna sostanza_

che mi diventa particolare velleità

perché nessuno quasi prima

ha osato tanto sgarbatamente

dedicarmi strani lemmi inutilmente.

Paola Cingolani – 16 maggio 2019

22089359_1082951368508923_3812557828354617473_n

OSTIA ANTICA, di Silvia De Angelis

Ostia_antica-14

Ostium, ovvero “bocca di fiume” è il nome da cui trasse origine Ostia, città commerciale cresciuta intorno all’omonimo porto. Fu uno strategico punto di collegamento tra Roma e importantissime vie di comunicazione come il Tevere e il Tirreno; ebbe quindi un ruolo di primo piano nella storia romana.

Quanto rimane oggi ,di questa antica metropoli, rappresenta uno dei migliori esempi di città romane giunti fino a noi. Visitandola, abbiamo un’idea di vari aspetti della vita del passato,infatti accanto a templi, terme, case signorili e palazzi, notiamo anche botteghe, osterie e magazzini.

Ci è stato tramandato che Ostia venne fondata nel VII secolo a.C: da Anco Marzio, quarto re di Roma, ma antichi resti testimoniano che il primo nucleo, _costituito dal “castrum”(cittadella fortificata), risale invece al IV secolo a.C.

Nel II secolo a.C., la città si ampliò anche fuori dal castrum, ebbe un notevole sviluppo e l’aumento della ricchezza e della popolazione, indusse a trasformazioni sociali ed urbanistiche.

L’antico Capitolium (tempio dedicato a Giove, Giunone e Minerva) divenne il foro; in esso si edificarono la basilica, la curia e le terme; con Augusto sorse il teatro. L’uso del mattone nelle costruzioni diede inizio alle insulae (palazzi) di affitto a vari piani e sorsero così interi quartieri cittadini.

Vista la natura commerciale di Ostia, rappresentava una città cosmopolita, con abitanti di diverse razze, lingue, culture, religioni. Sono stati eretti templi dedicati, oltre che divinità locali, a Mitra (persiana), Cibele (frigia), Iside (egiziana) e di recente è stata anche scoperta una sinagoga.

L’autentico porto di Ostia fu costruito da Claudio nel 42 d.C., nei pressi dell’attuale porto di Fiumicino, in seguito ampliato da Traiano. Ostia rappresentò il centro di smistamento dei beni commerciali diretti a Roma, e crebbe in ricchezza e prestigio, fino a  toccare il massimo splendore con la ristrutturazione urbanistica di Adriano (contava 100.000 abitanti).

Con le invasioni barbariche, declinò l’impero romano e iniziò anche la decadenza di Ostia, che lentamente venne abbandonata e le sue imponenti rovine finirono interrate.

Nel IX secolo d.C. papa Gregorio IV costruì qui un centro abitato denominato Gregoriopoli; si persero così le tracce dell’antica Ostia

Gli scavi iniziarono nell’800 e proseguono ancora oggi, sebbene molto sia stato fatto, per l’ammirazione del visitatore moderno. (@Silvia De Angelis)

Image1

Cripta-Balbi

teatro-ostia-antica

Ostia Antica, sarcofago decorato

 

Tangenti, arrestato il sindaco leghista di Legnano. M5s: ‘Cacciatelo’ – Lombardia – ANSA.it

Ai domiciliari anche l’assessore alle opere pubbliche della giunta della città simbolo della Lega

Azzerata la giunta leghista di Legnano: ai domiciliari il sindaco e l’assessore alle opere pubbliche, in carcere l’assessore al bilancio. Gravi le accuse della procura che parla tra l’altro di ‘scarsissimo senso della legalità’.

Gianbattista Fratus, della Lega, è tra gli arrestati nell’operazione su turbata libertà degli incanti e corruzione elettorale dei finanzieri del Comando Provinciale di Milano, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio. A Fratus sono stati concessi gli arresti domiciliari così come all’assessore alle opere pubbliche Chiara Lazzarini. In carcere invece l’assessore al bilancio e vicesindaco del comune di Legnano Maurizio Cozzi. I tre sono indagati a vario titolo per turbata libertà degli incanti, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e corruzione elettorale.

All’attacco sul tema corruzione il vicepremier M5s, Luigi Di Maio. ‘E’ chiaro ed evidente che c’è un’emergenza corruzione, una Tangentopoli bis, che colpisce tutti i partiti e noi dobbiamo arginare questi fenomeni’. E anche il ministro Bonafede interviene: “Non commento mai le indagini in corso, ho massimo rispetto per l’autonomia della magistratura che deve lavorare in pace ma rilevo – dice il ministro – che in Italia c’è una emergenza corruzione“.

“Io faccio un appello a chi vuole dare un chiaro segnale: in Italia questa nuova Tangentopoli deve essere punita non solo con la magistratura ma con il voto degli italiani“, ha detto ancora Di Maio in diretta su facebook. “Chiedo agli italiani di dare un segnale ben chiaro a tutte le forze politiche coinvolte dicendo che noi una nuova Tangentopoli non la vogliamo. Ed è il momento di dire che lo spazzacorrotti e la legge sul voto di scambio richiedono altri leggi, richiede una legge sul conflitto di interesse, e una legge sulle lobby”, sottolinea… continua su Tangenti, arrestato il sindaco leghista di Legnano. M5s: ‘Cacciatelo’ – Lombardia – ANSA.it

Libri: “Fiori estinti” di Mattia Tarantino, recensione di Donatella Pezzino

 

“Fiori estinti” è un libro di ossa e di memoria. Ma, soprattutto, è un diario spirituale. Mattia Tarantino vi si riversa intero, aprendo le vene del sogno, togliendo il velo alla realtà visibile e alla stessa vicenda umana. Accedendo da una remota zona del suo intimo ad una ideale via di conoscenza: il passato. E non il passato dei ricordi, bensì quello della reminiscenza.

Fui sarto in Palestina: ricucivo
le vertebre di Cristo a croci marce
e fiorellini, i fiorellini
si scheggiano nell’erba che rivela
le ferite e la salvezza.

Un cammino a ritroso per tornare alla creazione, nel senso più ampio e variegato del termine. Di questo viaggio, la poesia è il percorso: e, come tale, non è mai stasi ma moto incessante, processo dialettico, trasformazione continua. Ed è un movimento, quello della poesia, sostanzialmente sinergico e sincrono: sinergico perché l’artista, mentre crea, guarda a chi lo ha preceduto, ne eredita e ne utilizza gli strumenti, ne rielabora gli stili, i moduli, i temi; sincrono perché nella sua opera c’è contemporaneità di passato, presente e futuro. Mattia non è figlio di un’epoca ma di tutte le epoche: fuori dallo spazio e dal tempo, eppure conficcato all’interno di essi come una radice alla terra.

Mi troverai al di là della luce,
nell’orma bianca del passo
tracciato dal canto, dove tutto
il dolore del mondo è ammainato.

Ed è proprio la radice il fine ultimo a cui tende: la poesia di Mattia è un fiore che sboccia all’inverso, rientrando nelle sue fibre, cercando le sue origini, in questo mondo e oltre, guardando al momento antecedente alla nascita, alla vita amniotica e prima ancora; ripercorrendo in senso opposto le tappe della storia e dell’evoluzione, attingendo alla sfera del mito e della profezia, in un’”escatologia al contrario” che è poi l’unico mezzo per ritrovare la propria umanità. Continua a leggere “Libri: “Fiori estinti” di Mattia Tarantino, recensione di Donatella Pezzino”

L.C. BOSCO MARENGO SANTA CROCE: Uno stagno per la città, il progetto didattico-digitale nel Giardino Botanico “Dina Bellotti” di Alessandria

L.C. BOSCO MARENGO SANTA CROCE: Uno stagno per la città, il progetto didattico-digitale nel Giardino Botanico “Dina Bellotti” di Alessandria

Domenica 19 maggio

Un progetto didattico per la città, in uno spazio verde aperto a tutti i cittadini e ideato per dialogare con i giovanissimi.  Ecco in sintesi il progetto “Uno stagno per la città” che si trova nel Giardino Botanico “Dina Bellotti” di Alessandria, l’oasi verde della città di Alessandria.

stagnostagno_ponte

Si tratta di un bacino d’acqua di 200 metri quadrati con una profondità massima di 1,50 metri ed è il regalo del Lions Club Bosco Marengo Santa Croce alla Città di Alessandria.

Lo stagno riproduce il naturale ecosistema che vive grazie a un complesso equilibrio tra animali, acqua e suolo. Accoglie per 4/5 della sua superficie una collezione di piante acquatiche sia surnatanti sia laminari, mentre un 1/5 accoglie le tartarughe abbandonate nelle fontane della città.

Amag Reti Idriche ha realizzato un pozzo di 20 m con portata massima di 5 l/s per l’irrigazione delle aree verdi e l’alimentazione dello stagno. Il giardino è stato inoltre dotato dalla società Bbbel di nuova rete Wi-fi e degli QRcode che svelano sugli schermi di smartphone e tablet, e raccontano in audio, i segreti delle piante che crescono nell’oasi verde.

“L’intervento – spiega l’ing. Mauro Bressan, Presidente del Lions Club Bosco Marengo  si colloca all’interno di un progetto formativo e di sensibilizzazione rivolto ai cittadini e alle scuole alessandrine che ci permette di focalizzare l’attenzione sulla tutela dell’ambiente e delle risorse idriche”. Continua a leggere “L.C. BOSCO MARENGO SANTA CROCE: Uno stagno per la città, il progetto didattico-digitale nel Giardino Botanico “Dina Bellotti” di Alessandria”

“Arrestato in flagranza mentre rubava alla cittadella”

“Arrestato in flagranza mentre rubava alla cittadella”

Questura Alessandria: Alle ore 22.55 del 12 maggio u.s. il personale della Sezione Volanti della Questura di Alessandria interveniva presso la fortezza la “Cittadella” per la  segnalazione di intrusione giunta a questa Sala Operativa.

questura-polizia copia.png

La segnalazione proveniva dalla società di vigilanza privata denominata “Telecontrol”  firmataria del  protocollo d’intesa “Mille occhi sulla città”,  attivo già da oltre un due anni  sul territorio, che prevede un preciso dispositivo di controllo del territorio della Polizia di Stato che si avvale della collaborazione degli Istituti di Vigilanza privata.

L’allarme intrusione proveniva dall’interno degli Uffici della Sovrintendenza dei Beni Culturali siti all’interno della Cittadella dove si rilevava la presenza di un soggetto estraneo, attraverso il sistema di videosorveglianza,  intento a rovistare all’interno degli Uffici. Continua a leggere ““Arrestato in flagranza mentre rubava alla cittadella””

Riqualificazione via Dossena: Presentato il progetto definitivo

Riqualificazione via Dossena: Presentato il progetto definitivo

Alessandria: E’ stato presentato il progetto definitivo per la riqualificazione di via Dossena.

Il progetto prevede la riapertura al traffico veicolare della via con senso di marcia da corso Monferrato a piazza Santo Stefano. Contestualmente saranno create corsie ad uso ciclo-pedonale separate con arredo urbano dalla carreggiata centrale di transito.

riqual Tavola 2_Planimetriariqual Tavola 3_ Planimetria con foto

Vogliamo assicurare un migliore equilibrio tra mobilità, qualità della vita e riqualificazione del centro storico – ha commentato il vicesindaco ed assessore alla Viabilità del Comune di Alessandria -. Non sempre è facile riuscire a conciliare le esigenze di tutte le categorie, ma gli attenti studi che abbiamo condotto su via Dossena hanno dimostrato che qualcosa andava cambiato per rivitalizzare la via, attualmente troppo penalizzata e per dare nuovo impulso alle attività commerciali che si trovano  qui.

La riapertura veicolare consentirà uno scorrimento del traffico più agevole e la normalizzazione della sosta nell’area con la designazione di alcuni parcheggi, chiaramente individuati, che possano porre rimedio alla sosta disordinata che spesso viene messa in atto nelle zona.

Era necessario, inoltre, promuovere ed assicurare la ciclo-pedonalità perché via Dossena è un arteria importante di collegamento fra il centro storico e la Cittadella: per questa ragione abbiamo deciso di separare con arredo urbano le piste laterali ciclopedonali dalla carreggiata di transito. Continua a leggere “Riqualificazione via Dossena: Presentato il progetto definitivo”

Il bilancio, di Giorgio Abonante

Il bilancio, di Giorgio Abonante

Qui Alessandria ● Giorgio Abonante

https://appuntialessandrini.wordpress.com/2019/05/14/il-bilancio/#more-12458

Si sta perdendo l’ennesima occasione per discutere una volta per tutte dei problemi della città e del rapporto fiscale, drogato, fra Stato e Comuni. Certo, non ci corre in soccorso il periodo elettorale che da sempre esaspera gli animi scatenando gli istinti peggiori alla caccia di qualche voto in “zona Cesarini”.

il bilancioabonante.jpg

Da un lato si punta il dito, sbagliando, sulle spese correnti attuali del Comune; dall’altro si affermano palesi stupidaggini con accuse che più che una risposta politica meriterebbero un esposto alla Procura della Repubblica.

Nei giorni scorsi ho preso le distanze dai colleghi che ponevano l’accento su una voce che ha oggi un impatto assai marginale sui problemi di bilancio che il Comune sta vivendo.

Peraltro il problema della spesa corrente lo affrontammo noi, fra mille polemiche, stretti tra chi negava l’esistenza del dissesto e chi faceva finta che non esistesse. Idem per la riorganizzazione della relazione Comune – Società partecipate che affondava sotto i colpi di contratti di servizio assenti o sistematicamente violati.

Fu soprattutto questa volontà che ci allontanò dagli ambienti alessandrini che, caricaturizzando l’alessandrinità, ci accusarono di voler svendere a qualche Papa straniero il patrimonio del Comune. Lo strascico di quella attività, che semmai ha messo in sicurezza i servizi pubblici locali, sta ancora nei contenziosi aperti da quelle vicende e oggi non ancora chiusi, ATM per fare un esempio. Continua a leggere “Il bilancio, di Giorgio Abonante”

BERSANI sostiene i Progressisti per Casale

BERSANI sostiene i Progressisti per Casale

Casale Monferrato: PIER LUIGI BERSANI sarà Sabato alle ore 15.00 presso il Salone Tartara dell’area Mercato Pavia di Piazza Castello all’iniziativa elettorale per le elezioni amministrative del 26 maggio 2019 a sostegno della lista “Progressisti per Casale”.

Pier_Luigi_Bersani_daticamera_2018

E’ una formazione politica promossa dai consiglieri comunali di Articolo.1, a sostegno in coalizione della candidatura a Sindaco di Casale Monferrato di Luca Gioanola, che vede al proprio interno la partecipazione di persone appartenenti ad aree che si riconoscono nei valori della sinistra.

Obiettivo da perseguire è quello di allargare il perimetro di un centro sinistra casalese aperto anche ad altre esperienze politiche appartenenti al campo democratico e progressista, disponibili a mettere sul tavolo una proposta unitaria che abbia come comune denominatore la discontinuità e il cambiamento. Solamente costituendo una squadra coesa, superando inutili e narcisistici individualismi si può battere la destra. Per questo progetto noi ci siamo.

Progressisti per Casale

Luca Servato

Quargnento: Rinviata manifestazione ‘La strada di casa’ Carlo Carrà

Quargnento: Rinviata manifestazione ‘La strada di casa’ Carlo Carrà

Quargnento: In considerazione delle previsioni meteo che danno per domenica 19 maggio temporali sparsi, in accordo con il comune di Quargnento, si è deciso di spostare la manifestazione a domenica 9 giugno. 

Veteran Car Club Bordino Mini Gran Premio UNICEF di Alessandria: tutti in pista per i diritti dei bambini

Veteran Car Club Bordino Mini Gran Premio UNICEF di Alessandria: tutti in pista per i diritti dei bambini

22 maggio – Tutti in pista domenica 9 giugno, dalle 10 alle 11, in piazza Garibaldi, ad Alessandria, dove bambini e bambine dai 4 ai 9 anni sfrecceranno in un circuito di gara appositamente creato per macchine a pedali, costruite artigianalmente in Italia, per il Mini Gran Premio UNICEF di Alessandria, una gara all’insegna dei valori della sportività, dell’amicizia e della solidarietà. L’iniziativa, è organizzata da Veteran Car Club Bordino – Club federato ASI – con il patrocinio di UNICEF Italia e il sostegno di Guala Closure Group.

ComStampa MINI GP UNICEF.jpg

Le automobiline, costruite in stile anni Cinquanta, saranno a disposizione dei bambini per dar vita a un Mini Gran Premio. Partecipando con un contributo di minimo 20€, sarà possibile sostenere le attività di UNICEF Italia attraverso la campagna “RIGHTS OF WAY’’, indirizzata a riportare a scuola centinaia di bambine, bambini e adolescenti che, a causa della guerra, avevano interrotto la frequenza scolastica.

Non mancheranno pit-stop, cambi gomme e prove di sorpasso per vivere un’esperienza indimenticabile, dove l’unico vincitore sarà il cuore grande di Alessandria a sostegno di tanti bambini che nel mondo vivono in condizioni di vulnerabilità. L’iniziativa avrà luogo in concomitanza del Grand Prix Bordino; sarà anche l’occasione per vedere da vicino le auto che hanno scritto pagine di storia dell’automobilismo mondiale. Continua a leggere “Veteran Car Club Bordino Mini Gran Premio UNICEF di Alessandria: tutti in pista per i diritti dei bambini”

Non guardare le vetrine

Entriamo dalla grande porta in pietra, aperta
e già ti dico che ti voglio bene
e mancheresti se un domani qualunque tu non ci fossi.
Proseguendo per le mie strade si passa dalla vetrina dei binis
piena di palline argentate e dorate ripiene di rosolio
luccicante se non la guardi.
Più avanti il panettiere espone le mantovane
lucide, dolci e profumate
è ben allestita, con panini a forma di animali e casette
ne esce un dolce profumo di burro e vaniglia
se non la guardi.
Giriamo a destra, e tu accanto
che si dice che accanto è un posto per pochi
ma io resto un po’ indietro
che da dietro hai un bel culo
da prendere a pacche e pizzicotti e carezze, e baci.
E ti dico ancora che ti voglio bene
e che anche quello mancherebbe se un domani qualunque non ci fosse.
Ma c’è una vetrina più avanti
e ci arriviamo ancora accanto
è piena di trenini e locomotive
aeroplanini radiocomandati, macchinine
motori da 3,5cc e radiocomandi sofisticati.
Non puoi non guardare
e così lo vedi,
negli spazi scuri non ci sono i tuoi seni
e non sei rimasta indietro
non arriverai ancheggiando e dondolandoli,
accanto qui non c’è nessuno
e ti dico che ti voglio bene
e manchi in questo domani qualunque.

foto Vivian Maier

vivian maier

Designazione rappresentanti di lista

Elezioni europee e regionali di domenica 26 maggio 2019
DESIGNAZIONE RAPPRESENTANTI DI LISTA
Il Servizio Elettorale del Comune di Alessandria comunica che gli atti di designazione dei
rappresentanti di lista a cura dei rappresentati di lista delle liste ammesse alle consultazioni elettorali
per l’elezione dei membri del Parlamento europeo e di Presidente della Giunta regionale e membri delConsiglio regionale della Regione Piemonte possono essere consegnati presso il servizio elettorale del Comune di Alessandria Consiglio NON OLTRE le ore 13.00 di VENERDI’ 24 MAGGIO 2019
Dopo tale ora detti atti di designazione potranno essere presentati direttamente ai Presidenti di sezione
elettorale:
 il sabato pomeriggio (25 maggio 2019), durante le operazioni di costituzione dell’ufficio elettorale di
sezione;
 la domenica mattina (26 maggio 2019) purché prima che abbiano inizio le operazioni di votazione
(che iniziano alle ore 7.00 e terminano alle ore 23.00)
(ai sensi dell’articolo 25, comma 1, D.P.R. 361/1957)

LA PAROLA PIU’ BELLA, di Marino Moretti, recensione di Elvio Bombonato

LA PAROLA PIU’ BELLA. di Marino Moretti, recensione di Elvio Bombonato

Mamma. Nessuna parola è più bella.
La prima che si impara,
la prima che si capisce e che s’ama.
La prima di una lunga serie di parole
con cui s’è risposto alle infinite,
alle amorose, timorose domande
della maternità.
E anche se diventassimo vecchi,
come chiameremmo la mamma
più vecchia di noi?
Mamma.
Non c’è un altro nome.

220px-Marino_Moretti

MARINO  MORETTI

Poeta crepuscolare, si occupò delle piccole cose (Pascoli) quotidiane (Poesie scritte col lapis: titolo programmatico), quelle che passano inosservate, eppure di esse è fatta la nostra vita. Strofa libera di 12 versi, perlopiù endecasillabi.  La parola chiave annunciata dal titolo è mamma. Iterazione anaforica dei versi iniziali (la prima…); rima interna in ossimoro (amorose/timorose), e climax (col precedente infinite); interrogativa tautologica, efficace nella sua semplicità“come chiameremmo la mamma? Mamma. ; poliptoto (vecchi/vecchia).

foto: Wikipedia