Israele: continua la campagna per il rilascio di Ahed Tamini – Amnesty International Italia

Il prolungamento della sua detenzione è oltraggiosamente eccessivo rispetto a un reato modesto e costituisce una misura del tutto inappropriata per una minorenne.

Sorgente: Israele: continua la campagna per il rilascio di Ahed Tamini – Amnesty International Italia

Reddito di cittadinanza, un libro per parlarne sul serio – Il Fatto Quotidiano

Lo confesso: sul reddito di cittadinanza ho cambiato idea. Sono sempre stato scettico sull’ipotesi di un sussidio universale per tut-ti i bisognosi, soprattutto in un Paese dove i furbi godono già di mille vantaggi, l’evasione è un fenomeno di massa, i controlli sono costosi e poco efficaci, le disuguaglianze lampanti e la burocrazia così poco […]

Sorgente: Reddito di cittadinanza, un libro per parlarne sul serio – Il Fatto Quotidiano

Stefano Cucchi, il carabiniere che ha fatto riaprire il caso depone in aula. “Colleghi mi dissero: l’hanno massacrato” – Il Fatto Quotidiano

Alla fine è andato è andato in tribunale e ha confermato le accuse nei confronti dei suoi colleghi. Nonostante avesse paura a causa delle pressioni ricevute negli ultimi tempi e denunciate in un’intervista al Fatto Quotidiano l’appuntato scelto Riccardo Casamassima si è presentato in aula e ha ripetuto le parole messe a verbale davanti al pm Giovanni Musarò. […]

Sorgente: Stefano Cucchi, il carabiniere che ha fatto riaprire il caso depone in aula. “Colleghi mi dissero: l’hanno massacrato” – Il Fatto Quotidiano

Corea del Nord, Kim minaccia di annullare il summit con Trump: “Gli Stati Uniti fanno prove per invaderci” – Il Fatto Quotidiano

Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha minacciato di annullare il vertice con il presidente americano Donald Trump previsto per il prossimo 12 giugno. Il motivo, come riportato dall’agenzia sudcoreana Yonhap, sono le manovre militari congiunte tra Washington e Seul, per Pyongyang “una prova per l’invasione del Nord e una provocazione militare in contrasto con gli sviluppi politici positivi […]

Sorgente: Corea del Nord, Kim minaccia di annullare il summit con Trump: “Gli Stati Uniti fanno prove per invaderci” – Il Fatto Quotidiano

Morto Salvatore Ligresti, fondò la gallasia Fonsai ma fu travolto dagli scandali giudiziari

Morto Salvatore Ligresti, fondò la gallasia Fonsai ma fu travolto dagli scandali giudiziari

Imprenditore e uomo d’affari, aveva 86 anni. La sua eredità nelle mani dei tre figli

ANSA

Salvatore Ligresti era nato a Paternò il 13 marzo 1932 

È morto a 86 anni Salvatore Ligresti, imprenditore e uomo d’affari. Costruì una fortuna grazie a investimenti e partecipazioni nelle principali società italiane. A lungo a capo della galassia assicurativa Fonsai aveva tre figli: Giulia Maria, Gioacchino Paolo e Jonella. Nel corso degli anni finì al centro di numerosi scandali giudiziari. 

I successi negli affari  

Ligresti è stato uno dei protagonisti dell’Italia del boom economico poi diventata l’Italia legata alla grande finanza, in particolare quella milanese. Nato a Paternò, in provincia di Catania, accrebbe la sua fortuna economica a Milano negli anni del boom dell’edilizia tra i Settanta e gli Ottanta reinvestendo i proventi delle attività di costruzioni in partecipazioni societarie di importanti aziende, da Pirelli a Gemina, sa Sai a Mediobanca, grazie anche ai suoi rapporti con Enrico Cuccia. 

Gli scandali giudiziari  

Protagonista dello scandalo delle cosiddette “Aree d’oro” nel 1986, nel 1992 don Salvatore, come era soprannominato, venne arrestato nell’ambito dello scandalo di Tangentopoli, accusato di corruzione per aggiudicarsi gli appalti per la costruzione della metropolitana di Milano e delle Ferrovie Nord. Nel carcere di San Vittore scontò 4 mesi. La condanna definitiva del 1997 comportò la perdita dei requisiti di onorabilità richiesti per ricoprire incarichi in Premafin e Fondiaria-Sai.

Continua a leggere “Morto Salvatore Ligresti, fondò la gallasia Fonsai ma fu travolto dagli scandali giudiziari”

La triste scienza

Onda Lucana


image.jpg Immagine fornita dall’autore

La triste scienza

Tratto da:Onda Lucana® by Angelo Ivan Leone-Docente di storia e filosofia presso Miur

via conquistedellavoro

Il problema della crisi economica è innanzitutto, come sempre politico. Aldilà delle figure professionali che mancano in Italia, il problema costituente che caratterizza la nostra fragilità economica è che manca una vera e seria programmazione industriale e, nello specifico, nel nostro Mezzogiorno questo è talmente palese da far essere sconcertante l’assoluto vuoti di silenzio e di proposte fatte dai singoli partiti e o movimenti politici nazionali.

Siamo ancora fermi alle sempiterne promesse elettorali e alla concessione delle arcinote cattedrali nel deserto, o alla difesa strenua di alcune di esse, si pensi al caso Ilva. Insomma nulla di nuovo sotto il sole che possa smuovere lo sclerotizzato panorama industriale ed economico italiano cambiandone i difetti strutturali e macroeconomici: dall’estrema parcellizzazione delle aziende, al loro nanismo congenito per finire…

View original post 142 altre parole

IL SILENZIO DEI COLPEVOLI

Onda Lucana

0.jpeg Immagine fornita dall’utente

IL SILENZIO DEI COLPEVOLI

Tratto da:Onda Lucana® by Angelo Ivan Leone-Docente di storia e filosofia presso Miur

Oggi 10 Febbraio l’Italia commemora i suoi figli migliori. Quei figli che scelsero sempre e per sempre di essere italiani e per i quali il nome di italiani fu sempre e comunque una scelta dolorosissima e sofferta, ma sempre e per sempre amata e venerata e per i quali questo nome: ITALIA ebbe il suono del più dolce dei ricordi e del più bello dei suoni.

L’Italia trattò questi suoi figli non da madre ma da matrigna. Non si parla solo dell’abominio di quelli stessi italiani che collaborarono al genocidio, ma anche e, soprattutto, della vergogna di chi voleva confondere quel popolo con una massa di fascisti secondo l’atroce propaganda di allora. La vergogna che io provo per questo atteggiamento è e rimane finché morte non sopraggiunga, come…

View original post 399 altre parole

Review Eyeliner- Rimmel London, Catrice, Oriflame, Kallos

Metamorphosis of a Goddess

Since the time of the beautiful Cleopatra, the eyeliner has been a glamorous look, but also a way of protecting against infections. In 2018, medicine is quite advanced so the only eyeliner’s utility is to be a symbol of simple but super catchy makeup.

So today I will talk to you about 4 different eyelines of the many I have tried so far.

1. Rimmel London Scandaleyes waterproof liquid eyelinerRimmel-Scandaleyes-Waterproof-Liquid-Eyeliner-Black-715860

Generally I love this brand enormously, for example their eyebrow kit is brilliant but this time I was very disappointed with the quality of the product.

First, the brush is a little bit different, since it has a ball on the top that prevents you from getting a sharp line. Consistency is watery, you have to apply many layers to get a reasonable look. It’s not waterproof, it does not last for 24 hours.I tried to give it a chance…

View original post 510 altre parole

Femminicidio – Aborto

Gianluca Santoni Investigazioni

Una donna incinta che tocca il pancione, con la scritta l’aborto è il primo caso di femminicidio.

Questi sono i cartelloni comparsi a Roma della campagna CitizenGo , le femministe hanno chiesto alla raggi di rimuoverlo.

Il 19 maggio si terrà la marcia per la vita, la fondazione ha scritto sui social il motivo di un messaggio così forte spiegando che in atto , una campagna per dire la verità sull’interruzione di gravidanza, che secondo il loro punto di vista è la prima morte di bambine.

Il manifesto ha da subito provocato le reazioni delle femministe, visto la legge che tutela l’aborto, la campagna #stopaborto è partita il 14 maggio .

Ognuno di noi è libero di spremersi contro o a favore dell’interruzione di gravidanza, perché non siamo noi a decidere cosa sia giusto o sbagliato fare, non sappiamo i motivi di una donna quando decide per l’interruzione e soprattutto…

View original post 129 altre parole

Be a Realistic Freelancer

MiddleMe

I believe I have touched on this topic before in one of my earlier freelancing articles. As I advertised and hired freelancers either for my own business or on behalf of my clients, I came across unrealistic freelancers who demands. Yes, you heard it right, demands. Here are some of the ridiculous requests / unrealistic claims from freelancers.

Disclaimer: Mind you, I am a freelancer as well, and I know how tough it is to protect yourself and still remain competitive, but some of the below requests just made my jaw drop.

“I am inexperienced as a writer, but I have been blogging all my life. I think I deserve a rate of USD$25 for a 500-word article.”

First of all, there is no such thing as you deserve a certain amount because it is all about demand and supply. Even you think you are good enough to command a…

View original post 758 altre parole

Guest Post: PROCRASTINATION by Dalriada Highlander

MiddleMe

If it takes five minutes, do it right now. You’re putting it off, and in thirty minutes you’ll put it off again, and after thirty more times of putting it off by thirty minutes, it’s time for bed and ultimately your objective is failed. But don’t worry, you’ll do it tomorrow. Procrastinate, I mean.

It’s one of the worst, most stressful feelings to procrastinate, because you become more aware of time than ever, and most importantly the sheer lack of it. You’re not a bad person for procrastinating. We work more now than any other time in our recorded history. Even those who were of pure hard labour were given more time off to mend. We have more obligations, commitments, and deadlines than ever before. You’re consistently told you should do more, and for less. By the time you’re twenty, your job requires twenty years experience. By the time…

View original post 627 altre parole

World’s 50 Best Restaurants 2018

Commememucho

  • The World’s 50 Best Restaurants 2018 se anunciarán el 19 de junio en Bilbao

Anotad la fecha de la edición para 2018 de los premios a los 50 mejores restaurantes del mundo, The World’s 50 Best Restaurants . Los premios se harán públicos en una ceremonia en Bilbao el Martes 19 de junio, con una serie de eventos gastronómicos para su celebración.

Los premios más importantes del mundo de la alta gastronomía se entregarán en el Palacio Euskalduna. El programa de eventos será de cinco días, del 16 al 20 de junio.

Photo source: Diego Coquillat Photo source: Diego Coquillat

Durante más de una decada se ha celebrado esta ceremonia en Londres, en 2016 se trasladó a Nueva York y en 2017 a  Melbourne. Este año regresa a Europa, a una de las regiones del planeta  más ricas, gastronómicamente hablando.

La organización de estos premios, considerados el equivalente a los Óscar en el mundo…

View original post 177 altre parole